rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica Vitinia / Via Cristoforo Colombo

Gli interventi per salvare i pini della Colombo dalla cocciniglia

Giardinieri all'opera nei due sensi di marcia, all'altezza della Garbatella. Assessora Alfonsi: "Fanno parte dei 50mila interventi che faremo entro l'estate"

L’emergenza pini non è ancora stata superata. Con la bella stagione, gli alberi simbolo della capitale, devono tornare a fare i conti con la cocciniglia tartaruga.

I giardinieri sulla Colombo

Per debellare il parassita che infesta le chiome e indebolisce i pini, sono ripresi i trattamenti endoterapici anche sulle alberature stradali. E’ il caso della Cristoforo Colombo, dove nella mattinata del 12 aprile, in entrambe le direzioni, erano presenti almeno due squadre di giardinieri. Sia all’altezza della Montagnola che, sull’altro versante stradale, all’altezza della Garbatella, stavano applicando dei fori sui tronchi. E’ quella la tecnica impiegata, ed ormai ampiamente autorizzata da ministero e regione, per iniettare l’abamectina, il potente insetticida scelto per contrastare la Toumeyella parvicornis.

Gli interventi in corso

“Per quanto riguarda il quadrante relativo ai municipi VII e VIII – ha fatto sapere l’assessora all’ambiente Sabrina Alfonsi – sono partite le operazioni endoterapiche, che saranno completate entro Pasqua e che prevedono trattamenti su circa 4mila pini”. Quelli in corso sulla Colombo fanno parte di uno degli otto lotti in cui sono stati suddivisi gli interventi per salvaguardare l’albero simbolo di Roma e, fanno sapere dall’assessorato, “si aggiungono ai circa 9mila su cui sono stati già effettuati i trattamenti in tutta la città”. 

Come funziona il trattamento contro la cocciniglia

I trattamenti endoterapici

Per contrastare la cocciniglia tartaruga, apparsa dapprima nel quadrante sud della capitale e poi dilagata nel resto della città, i romani hanno attivato numerose raccolte fondi. Dal 2021 però, ottenuto il via libera ministeriale per l’utilizzo dell’abamectina, è stato possibile avviare un piano più strutturato di interventi. “Per la salvaguardia dei pini – ha spiegato Alfonsi – abbiamo attivato un comitato di agronomi, di supporto al Dipartimento Ambiente, che fornisce indicazioni operative alle ditte che devono eseguire le operazioni” dal prodotto da usare alle dimensioni ed alla profondità dei fori.

Il cronoprogramma

“Per il solo 2022 è stato stanziato oltre un milione di euro e con quel budget prevediamo di realizzare trattamenti su circa 50mila alberi che saranno completati entro la fine dell’estate” ha concluso Alfonsi. Una parte di questi interventi, compresi quelli in corso sulla Colombo, saranno effettuati a stretto giro. Per le festività pasquali o al più tardi, ha promesso l'assessorato capitolino, entro il mese di aprile.

Endoterapia pini Colombo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli interventi per salvare i pini della Colombo dalla cocciniglia

RomaToday è in caricamento