Politica Montesacro / Piazza Sempione, 15

Piazza Sempione, sulla pedonalizzazione Raggi tace. De Vito scrive agli assessori

Il presidente dell'Assemblea Capitolina incalza la Giunta sulla delibera approvata a marzo che chiedeva di verificare l’iter procedimentale del progetto e la sua condivisione con la cittadinanza: "In che modo è stata attuata?"

E’ ancora braccio di ferro sulla pedonalizzazione di Piazza Sempione. Il progetto fortemente voluto dal minisindaco del Municipio III, Giovanni Caudo, e dalla sua Giunta continua a dividere il quartiere. Mobilità e “flussi di traffico congestionati”, riduzione dei posti auto, lo spostamento della statua della Madonna dall’isola di traffico in cui si trova dal 1948 e, soprattutto, il timore che Piazza Sempione, così ridisegnata, possa divenire “un’arena, una sorta di pista da ballo”: un incentivo a quella mala movida che Città Giardino da anni tenta di debellare. “Lo sfregio a piazza Sempione comprometterebbe un bene culturale che è patrimonio di tutta la città” - sostiene il Comitato ‘Salviamo Piazza Sempione’ che nei giorni scorsi ha consegnato 3000 firme alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, per chiedere la sospensione del progetto. 

Piazza Sempione, con il restyling diventa pedonale: ma sul progetto è rivolta

Su Piazza Sempione Raggi tace, De Vito scrive agli assessori

Ma su Piazza Sempione Raggi tace. Così ad incalzarla ci pensa uno dei “suoi”, il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito, tra i consiglieri comunali montesacrini doc che si sono uniti ai residenti esprimendo dubbi e perplessità sulla pedonalizzazione targata Caudo. Ieri la nota di De Vito agli assessori Calabrese (Città in Movimento), Meleo (Infrastrutture), Montuori (Urbanistica) e Fruci (Cultura). 

“Vista l’urgenza per l’imminente inizio dei lavori in piazza Sempione come da dichiarazioni del presidente Caudo, ho chiesto  di comunicare  in che modo sia stata attuata la mozione a mia prima firma approvata in Aula Giulio Cesare il 4 marzo scorso, con 20 sì e 6 no, e con la quale si chiedeva di verificare l’iter procedimentale del progetto e la sua condivisione con la cittadinanza”. 

Piazza Sempione, Caudo tira dritto: "Non esistono criticità"

Un progetto sul quale il minisindaco Caudo, in corsa anche verso il Campidoglio passando per le primarie del centrosinistra, tira dritto: “Non ci sono criticità” - ha ribadito a margine del sopralluogo pubblico nel cuore di Montesacro. "La valorizzazione prevista, con lo spostamento sul sagrato, è all'attenzione del tavolo aperto presso il Vicariato” - ha fatto sapere in merito all’acceso dibattito sulla futura collocazione della statua della Madonna. 

I nodi di Piazza Sempione: mobilità, posti auto e statua della Madonna

Ma De Vito chiede che sia tutto messo nero su bianco. Chiesta anche la verifica dei pareri sul progetto da parte degli uffici capitolini, con particolare riferimento a quello della Mobilità in ordine alla viabilità della piazza e a quello della Sovrintendenza per lo spostamento della statua della Madonnina, “tutti profili progettuali fortemente avversati dalla cittadinanza e dai comitati che si sono costituiti, le cui richieste continuano a rimanere inascoltate dal presidente Caudo e dal III Municipio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Sempione, sulla pedonalizzazione Raggi tace. De Vito scrive agli assessori

RomaToday è in caricamento