Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Pinciano / Piazza di Siena, 1

Villa Borghese, Piazza di Siena torna all'antico: prato verde ed impianto restaurato

Piazza di Siena adottata per un anno dalla FISE, cambia look

Addio alle ringhiere ossidate, all'intonaco cadente, alle gradinati ed ai pavimenti dissestati. Piazza di Siena si prepara a cambiare totalmente pelle, grazie al protocollo firmato tra Comune, Coni e Federazione Italiana Sport Equestri.Il presigioso ovale di Villa Borghese, per i prossimi dodici mesi è stata infatti dato in adozione. Saranno proprio FISE e Coni a doversene prendere cura,  garantendone la manutenzione per un anno.

Il restyling

Non è l'unica novità che riguarda piazza di Siena. In vista del Concorso ippico internazionale, in programma dal 24 al 27 maggio prossimi, l'arena cambierà look. Da tempo si parlava di un progetto di riqualificazione, supervisionato dalla  Sovrintendenza capitolina, della Soprintendenza Speciale Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Roma e del Dipartimento Tutela Ambientale. Il progetto prevede che gradoni, muri di contenitmento vialetti e siepi, ovvero tutti gli arredi intorno all'ovale siano riqualificati.

Allestimenti ridotti

La filosofia che ispira il restyling, illustrato dall' event director Diego Nepi è quella del "less is more". Sarà pertanto ridotto l'impatto delle coperture delle tribune e saranno ripristinate le originarie caratteristiche architettoniche, come i cipiressi e le siepi che circondano l'ellisse. "Il progetto parte da un assioma semplice: Piazza di Siena non ha bisogno di nulla, deve solo farsi vedere - ha spiegato Nepi - Per questo abbiamo iniziato a togliere pezzi". In tal modo gli allestimenti andranno ad impattare per il 70% in meno sugli spazi.

L'accordo con la FISE

Per quanto riguarda la scelta di dare in adozione l'area a FISE e Coni, l'assessore allo Sport Daniele Frongia e l'assessora all'Ambiente Pinuccia Montanari, hanno tenuto a fare delle precisazioni. "Aree verdi di tal pregio - si legge in una nota del Campidoglio -  richiedono un livello manutentivo più assiduo ed elevato, soprattutto per il notevole afflusso di cittadini e turisti che quotidianamente visitano la Villa storica" ricordano da Roma Capitale. Per questo è stata prevista anche "la vigilanza aggiuntiva del luogo di personale incaricato". Resta comunque un'area in consegna al Dipartimento Tutela Ambientale. Di conseguenza, FISE non potrà installare attrezzatura mobile o fissa nè potrà svolgere attività produttive e remunerative prima di aver ottenuto un "parere favorevole e vincolante del Dipartimento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Borghese, Piazza di Siena torna all'antico: prato verde ed impianto restaurato

RomaToday è in caricamento