Politica

Regione, varato dalla Giunta il nuovo Piano territoriale paesistico regionale

Zingaretti: "Criteri cardine sono semplificazione e certezza delle norme"

La Giunta regionale ha varato il Piano territoriale paesistico regionale (Ptpr). Il provvedimento disciplina l’uso dell’intero territorio del Lazio "salvaguardando i vincoli del paesaggio e fornendo certezze agli Enti locali, agli operatori del settore e ai cittadini" commenta in una nota la regione. Il nuovo Ptpr, inoltre, consentirà il definitivo superamento dei vecchi Piani Territoriali Paesistici. "Sul fronte del recupero ambientale" si legge nella nota "il Ptpr individuerà le aree gravemente compromesse o degradate, in cui la realizzazione degli interventi di risanamento e riqualificazione non richiedono il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica". 

Dopo l’adozione in Giunta, passerà all’esame della Commissione consiliare competente, che dovrà valutare le osservazioni pervenute per poi giungere alla definitiva approvazione in Consiglio regionale nei prossimi mesi. Appena il nuovo Ptpr sarà vigente, i Comuni del Lazio avranno due anni di tempo per adeguarsi. Una volta approvato dal Consiglio, infine, i contenuti del Piano Territoriale Paesistico Regionale saranno aggiornati, di intesa con il Mibact, sulla base della cartografia 2014, propedeutica al suo costante adeguamento in base ai contenuti della recente Legge Regionale 2/2018.

"Dopo l’approvazione della legge sulla Rigenerazione urbana, siamo orgogliosi di riuscire a completare il percorso di riforma degli strumenti di governo e di tutela del territorio della nostra regione" dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "I criteri cardine che hanno guidato la redazione di questo provvedimento sono la semplificazione e la certezza delle norme con l’obiettivo di assicurare maggiore trasparenza e comprensione per la corretta gestione del territorio regionale". 

"Il nuovo Ptpr" afferma l'assessore all'urbanistica, Massimiliano Valeriani "è frutto della collaborazione istituzionale con il Mibact e della concertazione con gli Enti locali e i soggetti coinvolti: ora passerà al vaglio della Commissione e poi del Consiglio regionale per dare anche al Lazio un sistema di tutele e di regole chiare".

"Si conferma l'amministrazione del fare: salvaguardia dei vincoli paesistici, recupero ambientale, certezza per i Comuni, per gli operatori del settore, ma soprattutto per i cittadini" le parole della consigliera regionale dem Marta Leonori. "Ancora una volta, come nel caso della Legge sulla semplificazione approvata una settimana fa, la Regione si muove secondo il principio di dare opportunità attraverso regole certe". 

"Grazie all'iniziativa dell'assessore Valeriani" il commento del capogruppo del PD capitolino Giulio Pelonzi, "la Regione Lazio aggiunge ulteriori salvaguardie territoriali, ambientali e paesistiche nella nostra regione. I Comuni e in primo luogo Roma, avranno maggiori certezze operative rispetto agli operatori e garanzie per i cittadini". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, varato dalla Giunta il nuovo Piano territoriale paesistico regionale

RomaToday è in caricamento