Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Piano rom, Rocca (Fdi-An): "Dalla Raggi un piano irrealizzabile"

"I romani possono mettersi l'anima in pace, i campi continueranno ad esistere sia quelli regolari che quelli abusivi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Finalmente sono stati resi pubblici alcuni aspetti del Piano Rom della Giunta Raggi e appare del tutto evidente che è un piano pieno di fantasia e destinato al fallimento, proprio per questo ieri pomeriggio abbiamo manifestato la nostra contrarietà in Campidoglio insieme a Giorgia Meloni. Dichiara Federico Rocca responsabile romano enti locali Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale. Il piano prevede la regolamentazione dei riciclatori di metalli e la messa a norma delle attività di riciclaggio dei rifiuti, in pratica il rovistaggio nei cassonetti diventerà legale, a questo punto perché non utilizzarli anche per il porta a porta visto che l'AMA è in difficoltà. Propongono di trovare degli spazi pubblici, possibilmente uno per municipio, per dar vita ai dei mercatini dell'artigianato ma sfugge ai più quali siano i prodotti artigianali realizzati dai rom. Le uniche esperienze che conosciamo sono dei mercatini abusivi che si svolgono nelle ore notturne ma nei quali non vendono prodotti artigianali ma ben altro. A questo punto la Raggi ha pensato bene di incentivare anche la creazione di imprese di rom e allora metterà a disposizione un bonus di 5 mila € per l'avvio di imprese singole o familiari. Ciliegina sulla torta è il bonus di 800 € per l'affitto di case con una spesa di 10 mila € all'anno per nucleo familiare. Conti alla mano se ci dovessimo basare sui numeri dell'ultimo censimento, ossia 4500 rom, il totale di spesa annua che potremmo calcolare considerando una media di 6 persone a famiglia, quindi 750 nuclei, sarebbe di 7.5000.000 €, fermo restando che rimarrebbe comunque il problema di tutti gli altri poiché i rom a Roma sono molti di più, quasi 20.000. E' un piano che non fa i conti con la realtà, è propaganda spicciola e deleteria poiché non risolverà il problema, infatti, la Raggi nel tentativo di difendersi dalle critiche ha detto che saranno impiegati i fondi europei, 3,8 mln sono già disponibili, ma come si vede dai dati e dai numeri non basteranno neanche per la metà dei nuclei familiari coinvolti, quindi - conclude Rocca - i romani possono mettersi l'anima in pace, i campi continueranno ad esistere sia quelli regolari che quelli abusi, nel frattempo anche i 5 stelle avranno buttato soldi al vento per una finta integrazione e avranno regalato qualche casa ai rom per poi prendere atto tra qualche anno di un fallimento annunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano rom, Rocca (Fdi-An): "Dalla Raggi un piano irrealizzabile"

RomaToday è in caricamento