Politica

Arenili, la metà saranno spiagge libere. La Regione ha deciso: "Passaggio storico"

Approvato il Piano regionale di utilizzazione degli arenili: ecco cosa prevede

La Pisana ha deciso. Il Piano di utilizzazione degli arenili ha ottenuto il via libera del Consiglio regionale. Ora la gestione delle spiagge sarà dettata da criteri più chiari, per i Comuni del litorali, gli operatori del settore balneare ed i cittadini.

La metà delle spiagge saranno libere

Il Piano fornisce un quadro di regole uniformi a cui le amministrazioni dovranno attenersi, entro 180 giorni dalla sua entrata in vigore. Le novità più importanti riguardano le modalità di fruizione delle spiagge. Almeno il 50% dovranno essere libere o libere con servizi. Nel primo caso sarà ovviamente vietato il preposizionamento di attrezzature. Nel secondo, seppure garantite, le attrezzature non potranno precludere la libera fruizione della spiaggia. 

La visuale ed in varchi

Altro aspetto che viene disciplinato è quello che riguarda l’accesso al bagnasciuga e la visuale del mare. Quest’ultima dovrà essere consentita in almeno il 50% del litorale. Inoltre, i Comuni dovranno fare in modo di garantire la presenza di varchi d’accesso all’arenile ogni 300 metri. Il Piano introduce disposizioni per incentivare e regolamentare la destagionalizzazione delle attività legate all’utilizzo del demanio marittimo. L’obiettivo, anche in questo caso, è quello di garantire una piena fruizione delle spiagge durante tutto l’anno.

La trasparenza

La Pisana ha dato disposizioni anche in materia di trasparenza e legalità. Sui siti dei Comuni dovranno pertanto essere pubblicate informazioni identificative sulle concessioni demaniali marittime. Dovranno comprendere anche dati sui canoni previsti per la concessione e sull'imposta regionale dovuta. 

Un risultato atteso da 20 anni

“Quello di oggi è un passaggio che non esito a definire storico per la Regione Lazio – ha detto l’assessore al Commercio Paolo Orneli– oggi completiamo infatti un lavoro di riorganizzazione della normativa relativa all’utilizzo del nostro litorale incominciato nel 2015 con l’approvazione della legge regionale sull’utilizzo del demanio marittimo e con la successiva adozione del Regolamento attuativo” . In tal modo viene fornito un quadro normativo che la Regione,  ha rimarcato Orneli “aspettava da 20 anni”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arenili, la metà saranno spiagge libere. La Regione ha deciso: "Passaggio storico"

RomaToday è in caricamento