Politica

Acqua all'arsenico a Roma Nord: avviata una raccolta firme

Partita la raccolta firme per una petizione al Parlamento europeo per chiedere un intervento urgente alle Istituzioni comunitarie sul problema dell'acqua all'arsenico a Roma Nord

Un gruppo di cittadini ha dato il via per la la raccolta firme per la presentazione di una petizione al Parlamento europeo per chiedere un intervento urgente alle Istituzioni comunitarie sul problema dell'acqua all'arsenico a Roma Nord. Il gruppo di cittadini ha scelto di indossare delle maschere bianche come segno di protesta verso l'indifferenza dell'amministrazione nei loro confronti. "Ci trattano come fantasmi", si lamentano i cittadini.  

I punti principali della petizione sono: violazione della direttiva quadro sulle acque; una tardiva e inadeguata informazione alla cittadinanza sul problema e una richiesta di risarcimento danni. Il banchetto per la raccolta delle firme ha già raccolto una centinaia di firme e la mobilitazione proseguirà nei prossimi giorni. 

I primi firmatari della petizione, oggi presenti all'iniziativa, sono stati: il Vicepresidente del Parlamento europeo Roberta Angelilli, Sveva Belviso capogruppo NCD di Roma Capitale, il consigliere di Roma Capitale Lavinia Mennuni, i consiglieri municipali Stefano Erbaggi e Isabella Foglietta (Municipio XV), Stefano Oddo e Simona Peri(Municipio XIV). Grande assente, ma sostituito da una sagoma, il primo cittadino Ignazio Marino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua all'arsenico a Roma Nord: avviata una raccolta firme

RomaToday è in caricamento