Politica

Personale, l'assessore sul concorsone: "Assumeremo, ma non per logiche elettorali come in passato"

E replica a chi dal centrodestra accusa Raggi di immobilismo: "Vogliamo segnare uno spartiacque con i vecchi schemi che hanno messo in ginocchio la macchina amministrativa"

Ci saranno "ulteriori inserimenti", ma non certo per fini elettorali e solo e soltanto "sulla base delle esigenze della pubblica amministrazione". L'assessore al Personale Antonio De Santis torna sul tema delle assunzioni nella macchina amministrativa capitolina e sugli idonei del concorsone 2010 che aspettano il posto promesso

"Dal nostro insediamento a oggi, dopo anni di blocco, abbiamo garantito oltre 4mila assunzioni in diversi settori dell’amministrazione" ricorda. "Posti di lavoro a persone che attendevano da anni e soprattutto una robusta iniezione per rinvigorire i servizi a beneficio dei cittadini. Abbiamo sbloccato una situazione paralizzata da tempo, dopo stagioni di annunci e proclami".

E non finirà qui, è la rassicurazione, specie in vista dell'ondata di pensionamenti legati al provvedimento "quota 100". "Procederemo con ulteriori inserimenti ma, occorre ribadirlo, soltanto ed esclusivamente sulla base delle esigenze della Pubblica Amministrazione. L’inversione di rotta è stata e continuerà ad essere totale. Vogliamo segnare uno spartiacque con i vecchi schemi che hanno messo in ginocchio funzioni vitali della macchina amministrativa".

L'assessore replica poi a chi li ha accusati di immobilismo sul tema: "Il concorsone fu bandito proprio alla vigilia di una elezione politica senza programmare le necessarie risorse finanziarie". Una risposta al consigliere regionale del Lazio Enrico Cavallari, ex assessore al Personale sotto Gianni Alemanno quando venne indetto il maxi bando, che giorni fa si rivolgeva così alla sindaca: "Virginia Raggi si dia una mossa e non perda l’occasione di assumere i migliori sulla piazza italiana". 

"E’ inaccettabile continuare a speculare sulla pelle di chi partecipa a un concorso - scrive ancora De Santis - persone che vengono illuse e strumentalizzate per biechi calcoli opportunistici. Il nostro metodo è differente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale, l'assessore sul concorsone: "Assumeremo, ma non per logiche elettorali come in passato"

RomaToday è in caricamento