menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lezioni di antimafia e corsi da reporter: così Raggi e Angeli vogliono combattere il disagio in periferia

In partenza i progetti pensati dal Campidoglio per i giovani dei territori più estremi della città. La sindaca: "Abbiamo riqualificato periferie, ora possiamo pensare a realizzare altro"

Lezioni di antimafia a scuola e corsi gratuiti di giornalismo con tanto di brevi stage nelle redazioni di giornali e tv: sono questi gli ultimi due progetti avviati dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, e dalla delegata alle periferie, Federica Angeli, con lo scopo di stimolare i giovani a una partecipazione attiva, contrastando i fenomeni di disagio ed emarginazione sociale che caratterizzano alcune parti del territorio, in particolar modo quelli più estremi. 

Lezioni di antimafia in periferia

“Dona un’ora: a lezione di Antimafia” è il frutto di un Protocollo di Intesa tra il Campidoglio e l’Associazione Nazionale Magistrati Roma: l’accordo prevede la realizzazione di un ciclo di lezioni rivolte a studenti delle scuole di primo e secondo grado della periferia romana su tematiche quali la mafia e il ruolo che le istituzioni possono svolgere per farvi fronte.

“Il nostro lavoro nelle periferie continua con grande determinazione. Questi corsi nelle scuole sono un ottimo modo per coinvolgere i nostri ragazzi e per dare loro strumenti adeguati per essere cittadini consapevoli. È importante promuovere tra i più giovani la cultura della legalità e i valori dell’antimafia” - ha commentato la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

"La Giunta distrettuale della Anm Roma è fortemente impegnata a promuovere e sostenere le iniziative a tutela delle giovani generazioni, nella convinzione che la cultura e i saperi siano l’antidoto più potente contro qualsiasi forma di criminalità oltre che fondamentale strumento per formare cittadini liberi e consapevoli" - ha aggiunto Emilia Conforti dell’Associazione Nazionale Magistrati Roma.

I corsi prevedono delle lezioni che affronteranno varie tematiche: come ad esempio la lotta alla mafia raccontata da chi ogni giorno la porta avanti, oppure le inchieste giornalistiche che hanno contribuito a smascherare storie di corruzione e criminalità. Le lezioni saranno tenute da magistrati, giornalisti e rappresentanti di associazioni anti-mafia.

Corsi di giornalismo per i ragazzi: "Missione reporter"

Ragazzi dai 12 ai 18 anni che potranno anche cimentarsi nel giornalismo con i corsi del progetto “Missione reporter”. I corsi, dalla durata di 40 ore e che si svolgeranno negli spazi che i Municipi ed eventualmente associazioni metteranno a disposizione, si propongono di insegnare ai giovani le regole fondamentali del giornalismo, le carte deontologiche che un cronista deve conoscere, come si struttura una notizia, come si realizza un’inchiesta. 

“Sono molto orgogliosa di questo progetto che porteremo avanti con la FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana). Daremo la possibilità ai ragazzi di avvicinarsi al mestiere del giornalismo. È importante, soprattutto nelle periferie, - ha detto la Sindaca - creare non solo opportunità di svago e aggregazione, ma anche di lavoro, promuovendo la partecipazione attiva dei ragazzi”. 

“Promuovere corsi gratuiti di giornalismo per i ragazzi delle periferie della Capitale rappresenta l’occasione per far crescere attività di antimafia sociale necessarie a diffondere la cultura della legalità e a contrastare ogni forma di malaffare. Avvicinare i giovani al giornalismo - ha sottolineato il segretario Generale della Fnsi, Raffaele Lorussopuò contribuire ad accrescere la consapevolezza del ruolo fondamentale che l’informazione svolge per illuminare le periferie geografiche, sociali e culturali, dando voce ai cittadini che chiedono di poter vivere e lavorare in un contesto sano e pienamente integrato nel contesto cittadino, anche sotto il profilo delle opportunità e della qualità dei servizi. Insegnare ai ragazzi a raccontare la quotidianità dei loro quartieri, evidenziandone i punti di forza e denunciandone, anche con vigore, i problemi e le criticità servirà a stimolarne lo spirito critico e far crescere in loro una solida coscienza civile, presupposti indispensabili per la nascita di una nuova cittadinanza attiva”. Per poter iscriversi al corso è necessario mandare una mail a federica1.angeli@comune.roma.it scrivendo nome, cognome, data di nascita, municipio di residenza.

Il rilancio delle periferie: la "riqualificazione" di Raggi e i progetti di Angeli

Tra le iniziative per il rilancio delle periferie, del tessuto economico e sociale, e il contrasto all’illegalità il Comune ha pensato anche a concerti anti spaccio nelle piazze in cui prolifera e a immobili comunali concessi gratuitamente a imprenditori che intendano aprire un'attività commerciale garantendo l'assunzione di abitanti del quartiere. 

"In questi anni - ha rivendicato Raggi - ci siamo impegnati nelle riqualificazione delle periferie, nel rifare le strade, le aree verde. Ci siamo concentrati sul riportare un sistema a lavorare in ordinario e in automatico, adesso iniziamo a fare altro". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento