Pellegrino (Fdi-An): "Sentenze blande su pedofili sono emergenza giudiziaria"

"A partire dal 2016 sono più di 3.500 i pedofili portati in carcere, ma le pene sono troppo blande"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

 "Proprio oggi che ricorre la Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze la polizia della Capitale ha arrestato due uomini - uno zio ed un amico di famiglia - che abusavano di 3 ragazze . Tre vite distrutte da chi carpiva la fiducia di piccole donne innocenti, arrivando a far credere loro che tutto fosse normale e dovuto. A partire dal 2016 sono più di 3.500 i pedofili portati in carcere, ma le pene sono troppo blande: anche le statistiche dicono che la larga parte delle sentenze emesse dai giudici su questi casi pecca di eccessiva discrezionalità in materia di commisurazione della pena. Si tratta perciò a nostro avviso di una vera e propria emergenza giudiziaria, una falla immensa del nostro sistema che si dimostra eccessivamente garantista e poco equo nei confronti delle Vittime. Anche per questo, come Dipartimento ci battiamo da sempre contro i numerosi decreti svuotacarceri e la depenalizzazione di moltissimi reati contro la persona voluta da Renzi & Co. Occorre, infine, che molti giudici facciano una riflessione più approfondita nell’ emettere sentenze che non rendono giustizia alla pericolosità di questi orchi e dirigano le loro valutazioni più verso la tutela delle Vittime e la prevenzione della reiterazione del reato che puntualmente avviene proprio poco dopo la scarcerazione." Lo scrive in una nota Cinzia Pellegrino - coordinatore nazionale del Dipartimento tutela Vittime di FdI AN - in seguito al fermo eseguito dalla Squadra Mobile di Roma nei confronti di due uomini accusati di aver abusato per lungo tempo di tre bimbe.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento