rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Insorgenza Civiele :"Pedaggio complanari A24, fregatura annunciata"

"Purtroppo è ufficiale: gli abitanti di Lunghezza, Ponte di Nona e Settecamini sono romani di serie B"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Lo andavamo dicendo da tempo, insieme a tante altre realtà civiche del territorio: le complanari della A24 saranno a pagamento. C'era - e c'è - solo una possibilità: una serie di iniziative, civili ma radicali, atte a costringere le Istituzioni a impedire l'ennesima fregatura per i cittadini romani che vivono nell'estrema periferia orientale della città. Purtroppo è ufficiale: gli abitanti di Lunghezza, Ponte di Nona e Settecamini sono romani di serie B, costretti a pagare un pedaggio per usufruire della stessa strada di cui si servono gratuitamente i cittadini di altre zone di Roma. Il tempo dei tavoli, degli incontri, delle riunioni, delle commissioni comunali, delle promesse elettorali e delle passerelle politiche è finito: o i cittadini di Roma Est alzeranno la voce e mostreranno i muscoli, o l'ennesima truffa ai nostri danni sarà perpetrata. A noi la scelta.",

Lo comunica in una nota Antonio Lucignano, delegato su Roma del movimento Insorgenza Civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insorgenza Civiele :"Pedaggio complanari A24, fregatura annunciata"

RomaToday è in caricamento