Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

I beni indisponibili del Comune per dare casa a chi non ce l'ha. La proposta dei renziani viene bocciata

Casini e Leoncini di Italia Viva chiedono che gli spazi, ad oggi inseriti nell'elenco pubblicato sul sito di Roma Capitale, vengano recuperati per far scorrere la graduatoria: "In alcuni casi ci sono 800 mq affidati a una sola persona con titoli scaduti"

Dopo l'approvazione in assemblea capitolina della delibera 104, a dicembre 2022, il Comune di Roma ha pubblicato un elenco (da aggiornare) di quasi 1.000 immobili indisponibili, sia a destinazione abitativa sia commerciale, all'interno di molti dei quali risultano ancora soggetti privati o società con concessioni ormai scadute. Durante la discussione sul Piano Casa, Italia Viva ha presentato una serie di ordini del giorno relativi ad alcuni di questi beni, proponendo il recupero e la trasformazione in alloggi Erp al fine di scorrere la graduatoria relativa al bando 2012. Con l'astensione della maggioranza, però, gli odg sono stati di fatto bocciati. 

La proposta di Italia Viva per il recupero del patrimonio indisponibile

L'iniziativa è dei consiglieri Valerio Casini e Francesca Leoncini, i quali hanno estratto dall'elenco una "short list" di beni immobili che non sono, ad oggi, nella disponibilità del Campidoglio. "Sulla base dell'elenco - spiega Casini a RomaToday - ho verificato gli immobili a destinazione d'uso abitativo che sono liberi oppure ancora risultano occupati da persone fisiche ma con concessione ormai scaduta e canoni di locazione irrisori". Spesso si tratta di metrature importanti, anche oltre i 700 mq, date in concessione a poche decine di euro al mese. 

Tre esempi: da Pietralata al Lido di Ostia

Tra gli esempi, c'è un immobile al civico 83 di via di Pietralata, nel IV municipio. In base ai dati reperibili sul sito del Comune, la casa è stata data in concessione ad una persona fisica ad un canone di 19,08 euro al mese. Per quasi 789 mq di estensione. Oppure un immobile a uso albergo in via di Marmorata, per oltre 4.000 mq e un canone irrisorio di poco oltre 7 euro. Mentre in via Mar dei Coralli, affacciato sulla pineta di Castel Fusano, c'è un immobile che è stato riacquisito ufficialmente il 1° febbraio 2017, prima occupato dall'organizzazione di volontariato A.Re.Sa.M., Associazione Regionale per la Salute Mentale e ad oggi risulterebbe inutilizzato. 

"Risparmieremmo milioni di euro"

"Perché dovremmo spendere milioni di euro per comprare alloggi di enti previdenziali, come fatto con le 120 case Inps - chiede Casini - di cui non sappiamo neanche le condizioni effettive, in alcuni casi da sgomberare? Abbiamo decine di immobili con verbali di riconsegna già datati, oppure occupati da persone senza più titolo. Il file è pubblico e ci sono esempi di ogni genere. Il Comune potrebbe recuperarli e usarli a scopo abitativo ed evitando anche che si ammalorino per la mancata manutenzione". 

Cosa prevede la delibera 104 sui beni indisponibili

Rispetto alla gestione dei beni indisponibili, invece, la nuova delibera 104 approvata a dicembre 2022 (che sostituisce la n.140 varata da Marino nel 2015 e un regolamento del 1983) prevede tutt'altro. Per esempio la creazione di un forum per le assegnazioni, una revisione elastica delle situazioni arretrate, assegnazioni dirette e gratuite se a richiederle sono soggetti istituzionali o enti del terzo settore che spendano in proprio per la ristrutturazione, un occhio di riguardo per gli under 35 e lo scomputo degli affitti per chi ha già terminato e pagato, oppure si impegnerà a farlo, lavori di manutenzione dell'immobile. Diverse associazioni, in particolari quelle che fanno riferimento alla Rete CAIO del IX municipio, hanno già depositato istanza di concessione per spazi che già occupano, in alcuni casi da oltre vent'anni. 

Quasi 1000 immobili del Comune in concessione: ambasciate, sindacati, parrocchie tra gli "abusivi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I beni indisponibili del Comune per dare casa a chi non ce l'ha. La proposta dei renziani viene bocciata
RomaToday è in caricamento