menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal 4 maggio riaprono i parchi a Roma: negli spazi verdi restano chiuse le aree gioco

La sindaca Raggi su facebook: "È anche vietato fare feste o pic-nic ed utilizzare le attrezzature sportive. Proibite anche le attività ludico ricreative come giochi e attività di gruppo"

I parchi, le ville storiche e i giardini pubblici di Roma riapriranno lunedì 4 maggio dopo 55 giorni di chiusure. L'annuncio in un videomessaggio su facebook da parte della sindaca Virginia Raggi che ha spiegato che "da lunedì torneranno ad essere accessibili anche se con le dovute cautele e limitazioni".

Quali sono queste regole? 

La prima, la più importante per evitare nuovi contagi, è il divieto di assembramento. L'ingresso è consentito solo ad una persona per volta. Accompagnati potranno essere solo bambini e persone non autosufficienti sempre nel rispetto della distanza di sicurezza. Poste queste due regole, anche se non menzionate dalla sindaca, nella sostanza sono vietate anche le passeggiate in coppia.

Consentita l'attività sportiva individuale ma, in questo caso, i metri di distanza devono essere 2. Nelle aree verdi restano chiuse le aree gioco per i bambini e sarà vietato l'utilizzo delle attrezzature sportive, lì dove presenti. È anche vietato fare feste o pic-nic, proibite anche le attività ludico ricreative come giochi e attività di gruppo. Niente quindi yoga all'aperto in gruppo o palestre traslate nei parchi. 

Il presidio dei parchi 

A contingentare gli ingressi e monitorare il rispetto delle regole saranno, secondo quanto comunicato dalla prima cittadina, gli agenti della polizia locale di Roma Capitale e i volontari della Protezione Civile. A loro si affiancheranno presto le guardie ambientali nazionali e le guardie zoofile, con le quali in Campidoglio sta stringendo un accordo. Previsto anche l'utilizzo di droni per accertare eventuali violazioni. 

La sindaca Raggi

"Nella Fase 2", spiega la sindaca Virginia Raggi, "dobbiamo convivere con il virus. Continuiamo a comportarci con la responsabilità con cui abbiamo agito fino a oggi. Se così non fosse saremmo costretti a chiudere di nuovo i parchi, ma sono certa che non accadrà. Rispettiamo le regole e poco alla volta, e con cautela, potremo tornare a godere completamente dei nostri magnifici spazi verdi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento