menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cornelia, a riaprire il parking "fantasma" ci pensano i privati: progetto da 5 milioni di euro

Il multipiano interrato, chiuso definitivamente nel 2006, potrebbe riaprire "entro un paio di anni" grazie ad un progetto privato. Stefàno (M5s): "Intervento riqualificherà l'intera area"

Chiuso, abbandonato e sprofondato nel degrado più assoluto da ormai tre lustri, ma il parcheggio “fantasma” di Cornelia “potrebbe riaprire al pubblico entro un paio di anni”. C’è un progetto privato dietro la rinascita del parking inaugurato nel 2001 e, dopo due vani tentativi di farlo funzionare, chiuso definitivamente nel 2006. 

Il parcheggio "fantasma" di Cornelia

L'ennesima opera fantasma della Capitale: una vera e propria beffa per quel quadrante della città che, tra metro, il futuro tram Termini-Vaticano-Aurelio, attività commerciali e strutture sanitarie, l'IDI tra tutte, avrebbe un gran bisogno di posti auto. Ben 650 quelli inizialmente previsti nel Parcheggio Cornelia: sette piani interrati sbarrati da anni, per lungo tempo trasformati in discarica e dormitorio. Alla faccia di quei 50milioni di euro spesi affinchè il parking di Cornelia fosse anche un'avanguardia tecnologica. Forse troppo. Si perchè il rimessaggio automatizzato delle auto si è rivelato un boomerang: troppo lenti i bracci che avrebbero dovuto collocare le vetture nei box, alcuni dei quali addirittura troppo bassi o corti per ospitare alcune tipologie di auto. Ingorghi in superficie e il timore che un eventuale guasto elettrico avrebbe potuto far rimanere intrappolati i mezzi anche per ore hanno decretato la chiusura del multipiano interrato. 

Parcheggio Cornelia: da vanto tecnologico a opera fantasma "da 50milioni di euro" 

Un progetto privato per la rinascita del parking Cornelia

“Ora, finalmente, un progetto privato potrebbe portare al suo recupero con la rimozione del meccanismo trans-elevatore e la costruzione di un parcheggio "ordinario", da 260 posti, più stalli per le auto elettriche, per i disabili e per le moto, dotato di impianto di videosorveglianza, presidio h24 e control room” - ha annunciato il presidente della commissione mobilità di Roma Capitale, Enrico Stefàno. L’investimento complessivo per il nuovo parcheggio sarà di 5,3 milioni di euro, “a totale carico dei privati”. 

Il multipiano interrato di Cornelia verso apertura: "Quadrante sarà hub intermodale"

L’iter burocratico amministrativo è ben scandito. “Si partirà con una fase istruttoria da parte degli uffici, seguirà la delibera di riconoscimento di pubblico interesse da parte della Giunta, poi il voto in aula Giulio Cesare per l'inserimento nel Piano triennale delle opere pubbliche, l'avvio della gara e infine il contratto di concessione al gestore privato”. 
 
L’attesa nel quadrante di Cornelia è tanta: il crocevia è cruciale nella mobilità cittadina. “Un progetto che riqualificherà l'intera area, aumentando gli spazi per i pedoni, nella quale - ricorda il consigliere Stefàno - è già esistente una fermata della metro A e arriverà anche il capolinea del tram TVA (Termini-Vaticano-Aurelio): il tutto contribuirà a rendere questo quadrante un vero e proprio hub intermodale”. Tempi previsti per la riapertura del parcheggio Cornelia “almeno un paio d’anni”: a ventidue dalla sua prima inaugurazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento