menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Ferrara, consigliere comunale

Paolo Ferrara, consigliere comunale

Stati Generali M5s, Paolo Ferrara unico romano eletto tra i 30 super delegati: "Io con Di Battista e Azzolina, un onore"

Il consigliere capitolino eletto tra 978 candidati parteciperà al dibattito finale degli Stati generali. Raggi non era in corsa

"Sono stato scelto per parlare del nostro futuro. Ringrazio tutti della fiducia e dell'onore che mi è stato dato". C'è Paolo Ferrara i 30 super delegati che parteciperanno al dibattito pubblico degli Stati generali grillini. L'appuntamento, virtuale, è per domenica 15 novembre e seguirà la convocazione di una serie di tavoli tematici dove 305 delegati dalle varie regioni discuteranno proposte e questioni raccolte in queste settimane sui territori. 

Si parla di Movimento Cinque Stelle, di gestione interna, regole, struttura, nuova leadership. E per Roma Capitale, in mezzo a big di fama nazionale, spunta anche il nome di Ferrara. Unico eletto proveniente dal Campidoglio, tra i più votati su una lista di 978 candidati di tutta Italia. Non c'è il nome di Virginia Raggi. Che però non era neanche in corsa. Unica altra consigliera comunale candidata era Gemma Guerrini, rimasta fuori. 

"Parleremo del Movimento a livello nazionale, ma certamente porterò la mia esperienza, è stata ed è veramente molto intensa" commenta a RomaToday. "Dirò comunque anche le cose negative. Ancora non so i dettagli, ho saputo solo adesso di essere stato eletto. Serve un'attenta riflessione per strutturare i contenuti del mio intervento". Certo, "è un onore stare tra i 30 insieme che so a nomi come quello di Alessandro Di Battista, o della ministra Lucia Azzolina. Un segno di grande apertura e inclusività". 

Ecco di seguito i trenta partecipanti eletti in ordine alfabetico: Lucia Azzolina, Paolo Bernini, Matteo Brambilla, Stefano Buffagni, Alessandro Caramiello, Gianluca Corrado, Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Manlio Di Stefano, Paolo Ferrara, Roberto Ferrara, Roberto Fico, Barbara Floridia, Luigi Gallo, Alessandra Gianotti, Dino Riccardo Maria Giarrusso, Giulia Grillo, Michele Gubitosa, Luigi Iovino, Antonella Laricchia, Elena Mazzoni, Crescenzo Muto, Vincenzo Presutto, Andrea Quartini, Paola Taverna, Angelo Tofalo, Danilo Toninelli, Daniela Torto, Elisabetta Trenta, Antonio Salvatore Trevisi.  Dei 30 candidati più votati 21 sono uomini e 9 donne, suddivisi in 11 deputati, quattro senatori, un parlamentare europeo e un consigliere regionale, cinque consiglieri comunali, un consigliere municipale e sette attivisti. Tra questi ultimi figurano due facilitatori del Team del Futuro e un referente della piattaforma Rousseau. La regione più rappresentata è la Campania seguita dalla Lombardia e dal Lazio. 

Su decisione del capo politico, si legge sul Blog delle Stelle, "sono resi noti esclusivamente i 30 candidati più votati, in ordine alfabetico e senza indicazione delle preferenze. I risultati e la relativa certificazione del voto completo quindi di tutte le preferenze espresse saranno infatti, pubblicati dopo l'elezione dell'organo di direzione del Movimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento