Politica Ostia / Via Costanzo Casana

Ostia, sportello antiusura e corsi di fumetto nei locali confiscati alla famiglia Fasciani

Zingaretti ha tenuto a battesimo gli spazi, ora destinati soprattutto ai giovani

Ospiterà corsi di fotografia, scrittura e fumetto. Ed anche uno sportello antiusura. L’immobile di via Costanzo Casana, confiscato alla famiglia Fasciani, diventerà un polo di formazione e servizi a disposizione del pubblico.
 
Ad inaugurare la nuova veste dei locali, si è presentato il governatore Nicola Zingaretti. “A Ostia un locale confiscato al clan Fasciani diventa un centro per le associazioni del quartiere gestito dall’Asilo Savoia.Un altro bene sottratto al crimine che ritorna alle persone perbene. Così ogni giorno lo Stato vince. Come Regione - ha promesso Nicola Zingaretti  siamo e saremo sempre al fianco di chi si impegna per la legalità”.

Il progetto

I locali sono stati assegnati all’asp Asilo Savoia che, in via CAsana, ha dato vita al “Centro Comunitario T & T”. Lo gestiranno le realtà associative che ne fanno parte e quelle che in futuro intenderanno aderirvi, con l’obiettivo di  promuovere  partecipazione civica e inclusione, a partire dalle giovani generazioni e dagli istituti scolastici. Nei locali appartenuti alla famiglia Fasciani, verranno così offerti spazi gratuiti per attività di sensibilizzazione, informazione e supporto alla popolazione locale. 

La sinergia attivata

Il centro ospiterà in maniera permanente lo sportello Antiusura di FAI Volare Onlus, opererà in stretto raccordo con tutte le associazioni aderenti e sarà in rete anche con la 'Palestra della Legalità' di via dell'Idroscalo 103, altra struttura creata dall'Asilo Savoia in un immobile confiscato nell'ambito del programma regionale 'Talento & Tenacia'. I costi delle utenze e degli arredi saranno garantiti dall’Asilo Savoia mentre, grazie ad un accordo con il Tribunale di Roma, verranno impiegate nei servizi di segreteria e supporto delle persone “sottoposte all’istituto della messa in prova”.

I corsi di formazione

Nei locali di via Costanzo Casana sarà organizzato un percorso formativo, di durata semestrale, su scrittura, fumetto e linguaggi grafici ad alto potenziale creativo quali la scrittura, fotografia e fumetto. Si tratta di linguaggi grafici ad alto potenziale creativo, dunque potenzialmente in grado di attirare i giovani. Il percorso è infatti rivolto  a venti studenti degli Istituti di Istruzione secondaria del X Municipio, che si svilupperà attraverso dei laboratori interdisciplinari, coordinati da professionisti del settore. Le studentesse e gli studenti realizzeranno dei reportage e delle inchieste sul contesto locale e il loro lavoro sarà pubblicato sulla rivista mensile 'T&T Magazine - I valori dello sport' distribuita a Roma e nel Lazio nelle edicole come inserto della Gazzetta Regionale. Al termine del semestre saranno consegnati i certificati di partecipazione e alcuni dei lavori prodotti dai giovani saranno presentati durante un evento dedicato.

"Questo è l'esempio di cosa si deve fare con i beni confiscati- ha dichiarato il giudice Guglielmo Muntoni- Non si tratta solo di sottrarli alla criminalità ma di restituirli alla società”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, sportello antiusura e corsi di fumetto nei locali confiscati alla famiglia Fasciani

RomaToday è in caricamento