rotate-mobile
Politica Ostia / Lungomare Duca degli Abruzzi

"Diversi ma uguali", dopo gli insulti a Samir Abdelkhalik a Ostia arriva il sit-in antirazzista

Iniziativa di Roma Futura in Municipio X, dove il candidato 24enne è stato preso di mira sui social per le sue origini egiziane

No al razzismo e al sessismo. E' il senso della manifestazione - una catena umana silenziosa - che è stata organizzata da Roma Futura (lista femminista, egualitaria ed ecologista a sostegno di Roberto Gualtieri) per sabato 18 settembre sul lungomare Duca degli Abruzzi a Ostia. 

Proprio nel X Municipio è candidato con Roma Futura il 24enne Samir Abdelkhalik Omran Mohamed, nato a Roma da padre egiziano e madre italiana, insultato su Facebook per il suo non essere apparentemente italiano. Insulti che, in chat private sempre sui social, avevano colpito anche la fidanzata. 

"Diversi ma uguali" è il nome dell'iniziativa, che si terrà a partire dalle 10 e vede l'adesione del capolista in Comune Giovanni Caudo, del candidato presidente in X Mario Falconi, della consigliera regionale Marta Bonafoni e dei candidati Simone Sapienza, Paolo Leccese, Ruggero Scotti e Daniela Patti. 

"Samir ha reagito con coraggio a commenti di una violenza inaccettabile - si legge nella nota diffusa dalla lista - raccontando quanto accaduto per spronare le persone vittime di razzismo e sessismo a non aver paura di essere se stesse e denunciare sempre". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Diversi ma uguali", dopo gli insulti a Samir Abdelkhalik a Ostia arriva il sit-in antirazzista

RomaToday è in caricamento