Rifiuti, Raggi bissa l'ordinanza: multe salate a chi sversa da fuori Roma. Obbligatori i sacchetti trasparenti

La sindaca rinnova il provvedimento. Sanzioni fino a 500. Rimane l'obbligo di utilizzo di sacchi trasparenti per la differenziata

Cassonetto stradale, immagine d'archivio

Stop ai "pendolari" dei rifiuti e ai "furbetti" della differenziata. Virginia Raggi continua la sua guerra senza quartiere a chi porta immondizia da fuori Roma e rinnova tramite apposita ordinanza il divieto, per i non residenti, di conferire nella Capitale rifiuti urbani prodotti in altri Comuni. Con lo stesso provvedimento vieta anche l'utilizzo di sacchi non trasparenti, e quindi coprenti, per la frazione multimateriale leggero (plastica e metalli) e per la frazione indifferenziata/secco residuo. 

Una misura già avviata l'anno scorso di questi tempi, per provare a incrementare la percentuale di raccolta differenziata, favorendo i conferimenti corretti della spazzatura nei secchioni, e scongiurare l'arrivo continuo di sacchetti e ingombranti da fuori confine. Chi verrà colto a infrangere le norme sarà costretto a pagare multe salate, fino a 500 euro. Cifra che si aggiunge a quanto già previsto in caso di abbandono illecito di rifiuti.

Obbligo sacchetti trasparenti

In parallelo è vietato anche l'uso di sacchetti non trasparenti per la raccolta delle frazioni differenziate. Il contenuto dei conferimenti dovrà essere visibile. L'intento è soprattutto quello di aiutare gli operatori Ama in fase di raccolta dai secchioni: se nel cassonetto dell'indifferenziata spunta una busta piena di sola carta sarà possibile porre rimedio ricollocandola al posto giusto. È poi anche un deterrente: contribuendo a una maggiore responsabilizzazione dei cittadini alla corretta effettuazione della raccolta. E può aiutare anche con i controlli nel porta a porta. 

A questo si aggiunge il divieto di abbandono dei dispositivi di sicurezza individuale come mascherine e guanti, previsto in una specifica ordinanza firmata dalla sindaca Raggi già a maggio scorso, durante l’emergenza sanitaria collegata alla diffusione del Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento