Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Orazio Campo è il nuovo commissario di Ater Roma

Confermate le indiscrezioni di qualche settimana fa. Rocca: "In bocca al lupo". Sostituisce l'avvocato Eriprando Guerritore in carica dal giugno 2019

Le anticipazioni di giugno sono state confermate. Il professor Orazio Campo, architetto e docente della Sapienza, è stato nominato nuovo commissario di Ater Roma, l'azienda territoriale per l'edilizia residenziale pubblica. 

Sessantaquattro anni da compiere, laureato in architettura nel 1985, Campo è docente alla Sapienza da quasi trent'anni ed è stato vicepresidente dell'ordine degli architetti di Roma in tre occasioni differenti: tra il 2005 e il 2009, tra il 2009 e il 2013 e tra il 2013 e il 2017. Campo è stato assessore all'urbanistica di Latina ai tempi del sindaco Pdl e poi FdI Giovanni Di Giorgi e poi responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Cave, dove si candidò sindaco nel 2014 con la lista "ViviAmo Cave" ottenendo 1.815 voti pari al 28% e 2 seggi in consiglio. Campo viene considerato molto vicino al vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli, anch'egli architetto. 

L’incarico di Campo terminerà con la costituzione del nuovo Consiglio di amministrazione dell’azienda. Sostituisce l'avvocato Eriprando Guerritore, nominato dalla giunta Zingaretti a giugno 2019. “Buon lavoro al professor Orazio Campo" il breve messaggio del presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca. “Buon lavoro al professor Orazio Campo - l'augurio invece della presidente della commissione urbanistica e politiche abitative, Laura Corrotti-. Da parte nostra il pieno supporto per affrontare le tante difficoltà dell'Azienda che, ora, può finalmente ripartire”. 

Proprio in questi giorni sono partiti diversi cantieri di Ater Roma tra Corviale e Pineto, lavori attesi da anni nei lotti popolari della periferia romana e che porteranno alla completa riqualificazione e all'efficientamento energetico degli edifici. Inoltre, Campo affronterà un altro tema molto delicato: la possibile vendita della sede dell'azienda territoriale, in Lungotevere Tor di Nona 1: una dismissione fortemente voluta dalla precedente amministrazione e dal precedente management di Ater, ma messa sotto i riflettori e per nulla sponsorizzata dalla giunta regionale di centrodestra. 

Che fine hanno fatto le 708 nuove case Ater finanziate con 68 milioni dalla Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orazio Campo è il nuovo commissario di Ater Roma
RomaToday è in caricamento