menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'ora della Terra, la Regione spegne oltre 200 sedi: "Risparmiamo 2 tonnellate di Co2"

La Regione aderisce alla campagna organizzata dal WWF contro il surriscaldamento globale. Luci spente anche nella sede della Garbatella

Sabato 27 marzo dalle ore 20.30 alle ore 21.30 le luci dei monumenti, delle aziende ed anche delle abitazioni, si spengono per “l’Earth Hour - L’ora della Terra”, la campagna organizzata a livello mondiale dal WWF.

L'iniziativa della Regione

All’iniziativa aderisce anche al Regione Lazio con lo spegnimento delle luci delle sue 219 sedi istituzionali, dalla sede centrale della Garbatella a tutti gli uffici disseminati nella città e nelle province. “Spegnere per un’ora l’illuminazione delle sedi istituzionali della Regione implica una riduzione di emissioni pari a circa 2 tonnellate di CO2 – ha commentato Roberta Lombardi, assessora alla Transizione ecologica della giunta Zingaretti – Si tratta ovviamente di un gesto simbolico, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul contrasto al cambiamento climatico, che però si inserisce in un percorso per l’efficientamento degli immobili regionali e la riduzione delle emissioni legate all’attività degli uffici”.

Gli obiettivi da centrare

La campagna del WWF, spegnendo le luci, mira ad accendere i riflettori sulla crisi climatica e sul riscaldamento globale. “In Europa, ognuno deve fare la sua parte. Nello specifico la Regione Lazio emette circa 35.000 tonnellate di gas serra ogni anno. Per centrare gli obiettivi europei, nel 2030 la regione Lazio dovrà ridurre le emissioni di almeno 19.000 tonnellate ogni anno, che  corrispondono a due volte le emissioni di una centrale come Civitavecchia a tecnologia a carbone attualmente in essere. Solo agendo contemporaneamente a livello locale e globale - ha concluso l’assessora regionale Roberta Lombardi - possiamo attuare la Transizione Ecologica”.

Il contributo individuale

In attesa di tornare a celebrare l’Earth Day nelle piazze, come avveniva prima della pandemia, il presidente del WWF Roma e Area Metropolitana Raniero Maggini ha ricordato che “già oggi ognuno di noi può fare la propria parte, anche da casa. In fin dei conti è proprio questo lo spirito dell'Ora della Terra, ricordarci che ognuno di noi è protagonista di cambiamento, dei piccoli passi che quotidianamente possiamo fare per contrastare i cambiamenti climatici o porre un argine agli effetti già generatisi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento