Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Operazione per la Polverini: la governatrice 'occupa' un reparto da 25 posti

Renata Polverini, dovendo subire un piccolo intervento chirurgico, avrebbe occupato un intero reparto di 25 letti e una camera operatoria. Il reparto era stato chiuso

Renata Polverini, presidente della Regione Lazio, dovendo subire un piccolo intervento chirurgico, si sarebbe riservata un intero reparto dell'ospedale Sant'Andrea distogliendo tutta l'equipe chirurgica dall'agenda già programmata. La notizia è stata riporta ieri da Il Manifesto e ha già fatto il giro della rete scatenando polemiche contro la Presidente, rea di aver attuato i tagli alla sanità.

L'intervento a cui doveva sottoporsi la governatrice, fortunatamente, non era grave ma nonostante questo sembrerebbe che la dirigenza ospedaliera, presente nella struttura dalle 7 del mattino, le avrebbe concesso un intero reparto che era stato chiuso e che sarebbe stato riaperto proprio per l'occasione.

Polverini, dunque, invece di ricoverarsi in una stanza dell'ospedale, è stata accolta in un reparto di 25 letti messo a disposizione per lei, idem per la camera operatoria utilizzata. La presidente della regione sarebbe stata operata in uno dei due blocchi operatori dell'ospedale, anche questo riservato solo a lei.

In più, sembra che oltre al reparto la direzione avrebbe messo a sua disposizione anche tre infermieri per garantirle un'assistenza 24 ore su 24. Gli eventuali straordinari saranno pagati, ovviamente, dai contribuenti.

INTERROGAZIONE PD - Il consigliere del Pd Foschi attacca ed annuncia un'interrogazione: "Mentre le liste di attesa nel Lazio sono interminabili e il cittadino qualunque deve attendere mesi per una Tac, una risonanza magnetica, un'operazione, la presidente Polverini occupa un reparto del Sant'Andrea, una trentina di posti letto, un blocco operatorio. Se le indiscrezioni di stampa che dipingono un intero ospedale o quasi al servizio della presidente della Regione fossero confermate, ci troveremmo davanti a un'inconcepibile arroganza del potere, saremmo di fronte a uno scandalo intollerabile. Presenterò un'interrogazione urgente perchè ogni passaggio di questa sconcertante vicenda venga chiarito con dovizia di particolari. Non possono esserci disparità di trattamento, soprattutto se parliamo di diritto alla salute. Il tempo dei privilegi è finito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione per la Polverini: la governatrice 'occupa' un reparto da 25 posti

RomaToday è in caricamento