Opera, Rocca: "Orfini inviti anche Marino a seguire il destino dei lavoratori

"Forse sfugge ai più che il Presidente del CdA è Ignazio Marino"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Agli eccellenti e bravissimi coristi e orchestrali del Teatro dell'Opera di Roma esprimo tutta la mia solidarietà per il grave atto di cui sono stati vittime. Licenziati in tronco e senza nessuno certezza per un impiego futuro. Grazie alla sinistra da ieri altre 182 famiglie sono in crisi e senza stipendi.

Dichiara Federico Rocca responsabile enti locali Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale.

Il Presidente del Partito Democratico Matteo Orfini intervenendo sulla vicenda ha invitato il Sovrintendente Fuortes a seguire il destino dei lavoratori. Ricordo a Orfini e non solo che Fuortes è stato messo lì da Marino e da tutto centrosinistra romano e che ieri il licenziamento dei dipendenti è stato deciso e comunicato da tutto il CdA del Teatro.

Forse sfugge ai più che il Presidente del CdA è Ignazio Marino e che lo stesso ha nominato due persone all'interno dello stesso organo. Ricordiamo tutti le parole di entusiasmo all'atto della nomina: rilancio, risanamento, coinvolgimento dei lavoratori e la felicitazione perché i fondi permettevano tutto ciò, parole, parole, parole. Era il dicembre del 2013. A poco meno di un anno il Maestro Muti se ne è andato sbattendo la porta e ieri sono stati licenziati 182 professionisti per impedire il fallimento.

Se di fallimento si sta parlando non possono pagare solo i lavoratori. In questo ha ragione Orfini, a casa tutti quelli che hanno responsabilità dirette nella gestione del Teatro, quindi il Presidente del PD ha dimenticato di qualcuno, infatti, spero a breve di leggere un suo invito, analogo a quello rivolto a Fuortes, nei confronti del Sindaco Marino e di tutti i membri del CdA. La sinistra la smetta di giocare a scarica barile - conclude Rocca - ogni volta le colpe sono sempre di qualcun altro ma in questa vicenda Marino ha licenziato queste persone, Marino ha nominato il Sovrintendente, Marino presiede il CdA, quindi come si fa a non ravvisarne delle responsabilità sulla vicenda dell'Ernani?.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento