Tempi certi e polizze assicurative: approvato il nuovo regolamento per organizzare gli eventi sportivi

Per organizzare eventi sportivi c'è ora un nuovo regolamento cittadino che disciplina in maniera omogeneamanifestazioni agonistiche ed amatoriali. Così i disagi diventano minimi. Ecco cosa prevede

Dopo il regolamento per gli impianti municipali e comunali arriva anche quello per organizzare gli eventi sportivi. Il via libera, a differenza del passato, questa volta è arrivato anche con il contributo delle forze poltiiche d'opposizione.

Gli obiettivi del nuovo regolamento

In sette articoli, vengono ora indicate le procedure corrette per ottenere i permessi dagli uffici. Con indicazioni chiare anche sui tempi di invio delle domande e di ricezione delle risposte. Sono tanti gli obiettivi che il nuovo regolamento si pone. Tra questi "l'armonizzazione del processo di autorizzazione con le disposizioni in vigore in tema di occupazione di suolo pubblico" ha spiegato Angelo Diario (M5s) presidente della Commissione Sport. Ovviamente si mira anche alla "tutela delle aree del centro storico".  Tra gli obiettivi che Diario elenca, il tentativo di "evitare la sovrapposizione di eventi dello stesso tipo" e di "ridurre al minimo le ricadute negative sui cittadini, tipo chiusure strade o deviazioni bus".

Come funziona

I tempi certi nella presentazione delle domande e nella ricezione delle risposte, rappresentano probabilmente l'aspetto centrale del nuovo regolamento. Il presidente della commissione Sport ha chiarito che  "chi vuole organizzare un evento sportivo deve  presentare la domanda almeno 120 giorni prima (se l'evento coinvolge piu' di 2 Municipi), o 60 giorni prima se l'evento è di competenza municipale. La domanda – ha aggiunto Diario – deve essere indirizzata al 'servizio coordinamento manifestazioni del gabinetto del sindaco' per eventi cittadini o al Municipio, al Dipartimento sport se oltre alle piazze si utilizzano anche impianti sportivi comunali. Al Regolamento è allegata una serie di fac-simile di domanda proprio per semplificare".  

La polizza assicurativa

Una volta ricevuta l'accettazione della domanda, si dovrà provvedere alla stipula di una assicurazione in assenza delle quale viene meno l'organizzazione dell'evento. Ma basta anche comunicare in ritardo gli estremi della polizza, per incorrere in una squalifica: per tre anni l'organizzatore non potrà presentare altre domande per farsi autorizzare manifestazioni sportive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contributo delle opposizioni e dei municipi

L'approvazione del nuovo regolamento, avvenuta con 25 voti favorevoli ed un solo astenuto, ha soddisfatto anche l'ex presidente di commissione Sport Svetlana Celli, oggi Capogruppo della lista civica RomaTornaRoma. "E' finalmente la sintesi di un lavoro condiviso con l'opposizione e con i territori – ha sottolineato la consigliera di centrosinistra –  Erano necessari criteri per gli eventi sportivi e da tempo avevo sollecitato l'Amministrazione su questo. Lo sport è un diritto per tutti, che migliora la vita dei singoli e di una comunità. Per questo accogliere nel testo finale i contributi delle opposizioni e degli enti di prossimità è un riconoscimento che premia tutta la città e arricchisce il valore del testo. Importante nel nuovo Regolamento, che ha avuto il mio voto favorevole, anche il nuovo ruolo del dipartimento capitolino Sport. Ora ci aspettiamo che la maggioranza voglia proseguire su questa strada, rafforzando le risorse in dotazione a un dipartimento così importante per Roma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento