menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botticelle, approvato il regolamento: vetturini ammessi solo nei parchi

Via libera dell'Assemblea capitolina: norme stringenti per il ricorso ai cavalli e possibilità di convertire attività in licenza per taxi

Con un’ampia maggioranza l’Assemblea Capitolina ha approvato il nuovo regolamento sulle botticelle. Niente più carrozze trainate da cavalli nel centro cittadino. E norme più stringenti sul benessere degli animali che saranno impiegati, rigorosamente, solo nei parchi.

La decisione del Campidoglio

Con i voti del M5s e del Partito Democratico, in tutti 32 favorevoli, la Capitale si appresta a mettere in atto una serie di regole che finiscono per trasformare, in maniera radicale, la tradizionale attività dei vetturini. Circoscritta la tipologia di cavalli che si potranno utilizzare, solo da tiro, è stato stabilito che una volta dismessi dal servizio, non potranno essere nè abbattuti nè utilizzati per fini alimentari.

Cosa prevede il regolamento

I cavalli potranno circolare solo per 7 ore giornaliere, facendo delle pause ogni 45 minuti, e restando fermi, tra luglio ed agosto, nella fascia oraria più calda (tra le 12 e le 17.30). potranno circolare solo in determinate aree verdi, vale a dire a Villa Pamphilj, a villa Borghese e nel parco degli Acquedotti. I vetturini invece potranno convertire l’attuale attività in licenze taxi.

Il commento della Sindaca

“Lo spostamento delle botticelle nei parchi adegua un servizio tradizionale della nostra città a un contesto che nel corso dei decenni è profondamente cambiato, soprattutto per via delle trasformazioni urbanistiche e del cambiamento delle forme di mobilità. I parchi romani  - ha commentato la sindaca Raggi- offrono uno scenario ideale, non meno interessante dal punto di vista turistico, per la scoperta di angoli segreti e suggestivi di una delle capitali più verdi d’Europa. È un traguardo storico per una città moderna rispettosa dell’ambiente e degli animali”.

Benessere animale ed esigenze occupazionali

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessora al Verde Laura Fiorini che, in Aula, aveva presentato il provvedimento, già approvato in giunta, come “un segno di modernità e civiltà” perchè “il regolamento garantisce da un lato la salute degli animali e dall'altro le esigenze occupazionali”.  Entusiasta è stato anche il commento di Daniele Diaco, il presidente della commissione Ambiente di ROma “Dopo anni di dibattiti e polemiche, centriamo un grande e coraggioso obiettivo che pone Roma al pari delle altre città dove le carrozze trainate da cavalli svolgono il loro servizio nei parchi, tra viali alberati e sentieri nel verde. Finalmente  - ha dichiarato il pentastellato Diaco - discipliniamo il servizio tutelando gli animali per la cui salvaguardia sono previste norme precise e sanzioni rilevanti per chi non le rispetta”. Per chi non rispetta il regolamento sono infatti previste sia delle multe, fino a 500 euro, che sanzioni come la sospensione ed il ritiro della licenza. L'assemblea capitolina ha approvato anche un ordine del giorno che prevede in futuro di sostituire le tradizionali botticelle con quelle elettriche. Proposta che già in passato i vetturini avevano bocciato.

La delusione degli animalisti

Non sono mancate le proteste delle associazioni animaliste che, in realtà, avevano accompagnato tutte le fasi di elaborazione del nuovo regolamento. “E'stato oggi approvato dall'Assemblea Capitolina, dopo ben due anni e mezzo di annunci a vuoto, il nuovo Regolamento sulle carrozzelle romane che ne prevede lo spostamento - senza però data certa - nelle ville storiche e parchi cittadini - ha commentato in un comunicato al LAV che ha rimarcato la necessità di vietare il ricorso alle botticelle in tutta la città -  La maggioranza M5S realizza così un punto del Programma dell'ex Sindaco Pd Marino e il conseguente tradimento del Programma della Sindaca Raggi che si era impegnata per l'abolizione”. 

La promessa mancata

L’OIPA, pure esprimendo “soddisfazione per il nuovo Regolamento che toglie i cavalli dal traffico caotico della Capitale” ha espresso un duplice auspicio. Da una parte la speranza dell'Organizzazione Internazionale dei Protezione degli Animali è che i vetturini accettino tutti le licenze dei taxi. Dall'altra, l'OIPA, ha auspicato che “ la delibera che decide i percorsi nelle ville e nei parchi sia subito approvata dalla Giunta”. E contestualmente, attraverso la sua delegata romana, Rita Corboli, ha fatto notare che “Il nuovo Regolamento per il benessere degli animali del Comune di Verona, approvato il 30 ottobre, tra le altre cose ha abolito carrozze trainate da cavalli”. D’altra parte, ha ricordato l’OIPA, “i campagna elettorale la sindaca Virginia Raggi promise che l'abolizione delle botticelle sarebbe stato il primo provvedimento a favore degli animali della sua Amministrazione”. E’ invece arrivato un nuovo regolamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento