rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Ecco i nuovi treni per le metro di Roma. Patanè: "Sono bellissimi e fiammanti"

L'assessore alla mobilità Patanè ha svelato come saranno i convogli attesi nella Capitale a dicembre 2024

Sono “bellissimi e fiammanti”. Anche in linea con lo stile nipponico, ricordano il design dei Gundam, i “robottoni” giapponesi. Parliamo dei nuovi treni che andranno a servire le linee A e B della metro di Roma, attualmente in costruzione presso il deposito di Reggio Calabria dell’Hitachi, la ditta che ha vinto l’appalto per la fornitura dei convogli. L’assessore alla mobilità di Roma, Eugenio Patanè, come fatto in passato con i nuovi tram, ha mostrato dei rendering dei nuovi mezzi in arrivo a dicembre 2024 nella Capitale.

I nuovi treni

“Guardami come Patanè guarda i nuovi treni”, una frase che, un domani, potrebbe diventare un tormentone. Sembrano esserci poche cose che piacciono all’assessore capitolino più dei nuovi convogli.

I treni in costruzione, oltre a essere “bellissimi e fiammanti”, vengono realizzati “coniugando l'evoluzione dei veicoli metropolitani di Roma, l'esperienza di viaggio del passeggero, i principi di comfort, sicurezza ed ergonomia” ha spiegato Patanè in un posto social. “La livrea segue le linee guida della Corporate Identity di Roma Capitale” ha aggiunto l’assessore.

Le foto dei nuovi treni di Roma

Quando arrivano i nuovi treni

Come detto, i mezzi sono attualmente in fase di produzione. Prima di pubblicare i rendering di come saranno una volta ultimati, Patanè aveva già mostrato, sempre sui social, le foto della catena di montaggio dello stabilimento calabrese.

“Con l’arrivo dei primi nuovi treni, 12 destinati alla Linea B e 2 alla Linea A, iniziamo a dare concretezza all’enorme lavoro che abbiamo fatto in questi primi due anni e mezzo di consigliatura per rilanciare tutti gli asset del trasporto pubblico” ha spiegato. Le vetture verranno consegnate entro la fine dell’anno ma questo, ovviamente, non vuol dire che saranno subito operativi. Ci saranno la fase di pre esercizio, i collaudi e tutte quelle procedure che dureranno mesi prima che i treni possano cominciare a servire gli utenti della metro.

treni metro Roma in costruzione

Metro B

In occasione di un’audizione in commissione mobilità a gennaio, lo stesso Patanè aveva fatto il punto sulla situazione del materiale rotabile di Roma. la commessa Hitachi prevede la fornitura di 33 nuovi treni. Nell’immediato, grazie al contratto applicativo, sono previsti 12 metri sulle line B e 2 sulla A. c’è quindi speranza per un servizio migliore sulla metro B dove, ad oggi, circolano solo 16 treni.

Tra maggio e giugno dovrebbero tornare alcuni mezzi reduci dalla revisione intermedia, come conferma lo stesso Patanè: “Mi preme sottolineare che, grazie al rientro di diversi convogli dalla revisione generale, già dal mese di giugno la Linea B potrà contare su 18-20 treni, questo consentirà ad Atac di evitare i frequenti disagi che si sono verificati negli ultimi mesi”. Il programma di revisione intermedia, invece, terminerà nell’anno giubilare, a metà 2025. Per allora, la metro B dovrebbe, condizionale sempre d’obbligo, poter contare su 24-25 treni funzionanti.

“I treni in arrivo consentiranno ad Atac di garantire frequenze regolari sulla Metro A e, soprattutto, sulla Metro B, la linea che in questi anni ha pagato lo scotto più alto a causa dell’esiguo numero di convogli a disposizione – ha spiegato Patanè - a seguire, l’arrivo di ulteriori 16 treni, permetterà alle linee A e B della metropolitana di garantire un servizio efficiente e di qualità per tanti anni a venire.

Nuovi treni metro Roma_2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco i nuovi treni per le metro di Roma. Patanè: "Sono bellissimi e fiammanti"

RomaToday è in caricamento