Nomadi, Rocca (Fdi): "Il Campidoglio gli paga l’albergo"

"Con questa amministrazione stiamo arrivando all'assurdo, si pensa sempre ad altro e mai ai problemi dei romani"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Durante l'alluvione vennero sgomberati dagli argini del Tevere e dell'Aniene alcune famiglie di nomadi e di filippini. Furono collocati presso i locali della vecchia Fiera di Roma sulla Cristoforo Colombo, ma a quanto pare anche questa sistemazione era poca consona per i nomadi. Sembrerebbe infatti che siano stati spostati in alcuni alberghi della Capitale, ovviamente a spese del Campidoglio, quindi nostre, mentre i filippini sono ancora lì, chissà qualcuno ci potrebbe vedere anche una discriminazione razziale. Purtroppo c'è poco da scherzare su questa vicenda, infatti vorrei sapere quanto ci costano questi soggiorni all inclusive offerti da Marino ai nomadi e quali fondi si stanno impegnando, poichè al contrario registriamo tante situazioni di cittadini romani in difficoltà economica costretti a dormire addirittura nelle proprie macchine. Non si comprende perchè per noi romani si prevedono solo aumenti delle imposte e delle tariffe dei servizi e per i nomadi che già ci costano più di 30 mln di € all'anno invece si trovani persino i soldi per gli alberghi. Con questa amministrazione stiamo arrivando all'assurdo, si pensa sempre ad altro e mai ai problemi dei romani.

Dichiara Federico Rocca responsabile enti locali Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale.

Torna su
RomaToday è in caricamento