Politica

Ministeri a Monza, Boccia (Pd): "Si chiude penosa pagina di propagnda politica"

Francesco Boccia, coordinatore delle commissioni Economiche del Gruppo del Pd alla Camera, afferma che con il no del Tar di aprire le sedi distaccate dei ministeri a Monza "si chiude una penosa pagina di propagnda politica"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Si chiude oggi con la decisione del giudice del Lavoro di Roma una penosissima pagina di propaganda leghista". Così Francesco Boccia, coordinatore delle commissioni Economiche del Gruppo del Pd alla Camera. "Ora ci aspettiamo roboanti dichiarazioni dei leader del Carroccio - spiega - i quali non ammetteranno mai di non essere riusciti a portare i ministeri al Nord e di aver aperto le inutili sedi solo nel giorno dell'inaugurazione, anche con la connivente presenza di qualche ministro della Repubblica, tra i quali ricordiamo, oltre ai leghisti Calderoli e Bossi, anche Brambilla e Tremonti. La vicenda dimostra ancora una volta che la propaganda della Lega non ottiene nessun risultato concreto ma che però contribuisce a gettare discredito sulle istituzioni, visto che la sentenza giudica antisindacale il comportamento della Presidenza del Consiglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ministeri a Monza, Boccia (Pd): "Si chiude penosa pagina di propagnda politica"

RomaToday è in caricamento