rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022

Il negozio del camorrista consegnato al municipio per scopi sociali

Alla Magliana Raffaele Petrone, mente economica del clan Cimmino-Caiazzo, possedeva un locale di 280 mq, confiscato e ora nel patrimonio indisponibile di Roma Capitale

La mattina del 23 giugno Roma Capitale ha ufficialmente consegnato all'XI municipio un bene acquisito al patrimonio indisponibile, un locale commerciale a via della Magliana 254, confiscato alla criminalità organizzata, che da oggi verrà utilizzato per attività a scopo sociale.

bene confiscato magliana foto targa-2

La targa che ufficializza la consegna del bene confiscato alla criminalità organizzata

Il locale, un negozio di circa 280 mq, era nelle disponibilità di Raffaele Petrone, 78 anni, considerato tra i più influenti esponenti del clan camorristico Cimmino-Caiazzo, i re del Vomero e dell'Arenella, le zone più "in" di Napoli. Petrone, condannato nel 2010 a 9 anni di reclusione e per un periodo agli arresti domiciliari a Viterbo, aveva un patrimonio di oltre 50 milioni di euro fatto di negozi, appartamenti e auto di lusso. 

Adesso uno dei suoi beni, consegnato a fine marzo dall'agenzia nazionale che si occupa di gestire i beni confiscati, servirà al municipio per svolgere attività a scopo sociale, rivolgendosi a realtà territoriali che potranno usufruire di uno spazio molto grande, su strada, in una zona popolosa e collegata. 

"Consegniamo un locale veramente interessante - commenta l'assessore al patrimonio di Roma Capitale, Tobia Zevi - enorme e su strada, che può servire alla cittadinanza in un quartiere popoloso. Continuano i nostri sforzi di presa in carico dei beni confiscati e di restituzione. Un simbolo, oltre che una cosa utile". 

"Una grandissima soddisfazione, locale grandissimo che verrà messo a disposizione dei cittadini con servizi culturali e sociali. Per noi è davvero un grande orgoglio" le parole del minisindaco dell'XI, Gianluca Lanzi.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il negozio del camorrista consegnato al municipio per scopi sociali

RomaToday è in caricamento