Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Musei di Roma in lutto contro l'Isis: "Onoriamo il custode di Palmira"

Il sindaco Marino ha raccolto l'appello del presidente nazionale dell'Anci Piero Fassino che ha chiesto che tutte le istituzioni culturali italiane dispongano la bandiera a mezz'asta. Il primo cittadino: "Iniziativa doverosa"

L'archeologo di Palmira, ucciso dall'Isis

Anche a Roma musei a lutto per onorare Khaled Al Assaad, custode di Palmira, ucciso brutalmente nei giorni scorsi dall'Isis. Il sindaco Ignazio Marino, con una nota stampa, ha raccolto così l'appello del presidente nazionale dell'Anci Piero Fassino che, in qualità di sindaco di Torino, ha già disposto l'esposizione di bandiere a mezz'asta nei centri culturali del capoluogo piemontese. 

"Roma Capitale aderisce all’appello del Presidente nazionale dell’Anci Piero Fassino: i musei e le istituzioni culturali che hanno sede nella nostra città parteciperanno al lutto. Si tratta di una doverosa iniziativa per rendere omaggio alla figura di Khaled Al Assaad, custode di Palmira, e condannare, ancora una volta, i crimini, la ferocia assassina e la barbarie dell’Isis” la una nota diramata dal Sindaco di Roma Ignazio Marino.

Asaad, 82 anni, era stato preso in ostaggio dai jihadisti dopo che questi, a maggio, sono riusciti a prendere possesso del sito archeologico. Khaled Asaad ha lavorato per 50 anni su Palmira ed è considerato uno dei più grandi esperti della materia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei di Roma in lutto contro l'Isis: "Onoriamo il custode di Palmira"

RomaToday è in caricamento