Crisi Municipio XI, arriva il momento della verità: martedì 9 si vota la sfiducia

L'opposizione discute e vota in aula la mozione di sfiducia al Presidente Torelli. La permanenza del presidente grillino alla guida di Arvalia è legata solo ad un ripensamento dell'ultimo minuto. In un solo voto sono racchiuse le sorti del Municipio

La permanenza del presidente Torelli alla guida del Municipio IX è arrivata ad un punto di svolta. La sua maggioranza, dopo le continue dimissioni dei consiglieri pentastellati, non ha più i numeri per sostenerlo in aula. E proprio lì, nel parlamentino di via Mazzacurati, verranno decise le sorti di Arvalia.

La sfiducia a Torelli

La mozione di sfiducia è stata già firmata da 11 consiglieri su 13. All'appello non sono giunte le firme delle ex grilline Restivo e Sappia che tuttavia hanno più volte dichiarato l'intenzione di sfiduciare Torelli. Il presidente, soddisfatto del lavoro svolto nel corso del suo mandato, ha invitato l'opposizione a ragionare. Ora che sono loro ad avere più consiglieri in Aula, attraverso gli atti del Consiglio municipale, potrebbero governare le sorti di Arvalia. "Come giunta dovremmo fare le cose che ci dicono loro". Un ragionamento stringente che però non ha trovato, per ora, nessuna sponda. E che anzi è stata letta come una sorta di sfida. Non la prima lanciata dal Minisindaco pentastellato.

La crisi del Municipio XI

La decisione di Francesca Sappia di lasciare il gruppo penstastellato, ha aperto ufficialmente la crisi di governo locale. L'ex grillina, dai tempi della prolungata canalizzazione del traffico sul viadotto, aveva manifestato il proprio malumore verso quelle che, a suo dire, erano scelta "calate dall'alto". La prefenziale di viale Marconi, quella di via Portuense e la possibilità di rispolverare il parcheggio interrato in piazza Fermi, hanno portato alla definitiva rottura con la maggioranza. Ed i grillini, dopo l'addio si Sappia, sono diventati la minoranza in Municipio XI.

Un finale aperto

L'addio di Torelli sembra, in apparenza, innegabile. C'è chi da giorni sta facendo il conto alla rovescia. La  consigliera democratica Giulia Fainella, almeno da una settimana, ha fatto partira il countodown. Ogni giorno ha postato, sui social network, i motivi per cui non voterà a favore della permanenza dell'attuale minisindaco di Arvalia. Anche nel centrodestra e tra le fila degli ex grillni, sembrano tutti motivati a porre fine all'esperienza M5s alla guida del Municipio XI. Ma i colpi di scena, in questa vicenda, non sono esclusi. Basta un raffreddore, un ripensamento dell'ultimo minuto, per mantenere in vita l'attuale maggioranza. Viceversa arriverà una gestione commissariale. Ma non è escluso che la Sindaca decida di affidarla allo stesso Torelli. Il minisindaco, da uomo delle istituzioni, ha già dichiarato la sua disponibilità.  Il finale resta aperto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

  • Incidente a Massimina: si ribalta con l’auto e innesca carambola con quattro vetture

Torna su
RomaToday è in caricamento