rotate-mobile
Politica

Municipio 7, Santori-Corsi: "Presidente bocciato, vada a casa"

"I conti non tornano e la maggioranza non c’è più: sarà presentata mozione di sfiducia"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

 “Due consiglieri della lista civica per Rutelli hanno dichiarato ufficialmente di uscire dallo schieramento di centro sinistra alla guida del VII Municipio, e dunque la maggioranza non c’è più. Bocciato quindi, e senza speranza di riparazioni di sorta, il presidente Roberto Mastrantonio, contro il quale presenteremo una mozione di sfiducia. Il minisindaco è stato respinto non soltanto dai cittadini, che da tempo manifestano la loro incredulità e il loro malumore per il malgoverno del Municipio, ma anche dagli stessi alleati che avevano inizialmente approvato il suo programma elettorale”. Ne danno notizia in una nota congiunta il consigliere Pdl di Roma Capitale Fabrizio Santori e Emiliano Corsi, consigliere Pdl del VII Municipio, entrambi impegnati nel movimento “Salviamo la politica”.
“La politica vuota e inconcludente, le fumose chiacchiere, i fallimenti continuati e la mancanza di idee, il governo del territorio che riesce ad ignorare perfino il territorio stesso e i suoi residenti, devono essere sconfitti ed eliminati una volta per tutte insieme alle solite facce che ne sono lo sventurato emblema. E’ ora di lavorare in nome della politica con la “P” maiuscola, quella vera, capace di indirizzare la rotta verso il merito, senza andare alle deriva tra le correnti di partito per tutelare i soliti interessi rovinando la città e i cittadini”, concludono Santori e Corsi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio 7, Santori-Corsi: "Presidente bocciato, vada a casa"

RomaToday è in caricamento