menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dai Municipi è sos servizi sociali, Alfonsi: "Risorse fino al 31 marzo"

La presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi: "Tutti i municipi sono nella nostra stessa situazione e tutti hanno votato una memoria di giunta in cui si chiede lo sblocco immediato delle risorse per il 2014"

Risorse insufficienti, il mantra è sempre quello e a recitarlo sono sempre loro, i municipi della Capitale. Le casse dei parlamentini piangono miseria e a farne le spese è al solito il sociale, gestito direttamente dagli enti di prossimità. Un allarme trasversale, dal centro alla periferia, gridato dalla presidente della City, Sabrina Alfonsi

Assistenza domiciliare ai disabili, agli anziani, progetti per minori, segreteriato sociale. Il rischio è un effetto domino in cui, servizio dopo servizio, il castello va giù. Il minisindaco è chiarissimo: "Allo stato attuale abbiamo fondi fino la 31 marzo, da quel momento in poi possiamo arrivare a ottobre lavorando in dodicesimi". Un esempio su tutti quello del segretariato sociale, porta d'accesso per i cittadini ai servizi sociali e socio-sanitari. 

"Non abbiamo la possibilità di prorogarlo - spiega la presidente Alfonsi - sia perché ci servirebbero 24.500 euro che non abbiamo, sia perché abbiamo già avviato il nuovo bando di gara, a breve dovrebbe uscire il vincitore, e anche per quello rischiamo di non poterlo far partire perché hanno tolto 153 mila euro dai fondi previsti". Ed è solo un esempio. 

C'è la casa degli anziani, progetto in scadenza il 31 marzo, il progetto Uim, per la gestione di casi difficili e conflitti familiari e l'assistenza domiciliare a disabili e anziani, "dove per entrambe le categorie abbiamo impegnato 290 mila euro in più rispetto alla disponibilità". 

Criticità che non toccano solo il municipio di via della Greca. "Tutti e 15 i municipi sono nella nostra stessa situazione - chiarisce Alfonsi - tutti hanno votato una memoria di giunta in cui si chiede lo sblocco immediato delle risorse per il 2014". E tutti hanno firmato una lettera, inviata a inizio settimana al sindaco Marino e agli assessori a Politiche Sociali e Bilancio, Rita Cutini e Daniela Morgante. Si chiede un incontro, o, nella migliore delle ipotesi, che la richiesta venga direttamente accolta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento