menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Roma brucia e il Pd preferisce pensare al turismo con la Mongolia"

Il gruppo capitolino del Movimento cinque stelle commenta la votazione di ieri in Aula Giulio Cesare: "Le nostre mozioni sono state bocciate"

Abolizione delle botticelle, telelavoro, potenziamento del servizio 'Atac risponde' contro incremento del turismo con la Mongolia. Zero a uno. Protesta il gruppo capitolino del Movimento cinque stelle che denuncia: “Traffico, crisi economica, trasparenza nel servizio di trasporto pubblico, qualità della vita, problemi secondari per il Partito Democratico”. La lamentela parte dalla votazione di ieri in Assemblea Capitolina durante la quale, a fronte dell'approvazione per favorire il turismo con la Mongolia “sono state bocciate le nostre mozioni” si legge in una nota.

Tra le proposte del M5S “l'abolizione delle botticelle e per l'incentivo del telelavoro (una pratica che consentirebbe risparmi enormi per la PA, per le aziende, per i cittadini, nonché una riduzione del traffico con conseguente miglioramento dell'ambiente e della salute)” scrivono dal M5S.

Un'altra mozione, sempre bocciata, invece chiedeva “maggiore trasparenza e un più facile accesso per i cittadini ai dati storici delle corse Atac, il potenziamento del servizio 'Atac risponde' e soprattutto che gli impegni assunti dall'azienda di trasporto pubblico nella carta dei servizi fossero concordati con i principali portatori d'interessi (associazioni di consumatori, comitati di pendolari, ecc ecc)”. Per i consiglieri del M5S il Pd entra in contrasto con il programma del sindaco Marino “ma soprattutto contro gli interessi dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento