Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Movida, De Luca: "Fallimento culturale di Alemanno"

"Se ci fosse ancora Nicolini potrebbe suggerirgli come si possono aggregare migliaia di persone nel cuore di Roma con la cultura"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Aver trasformato il centro storico storico in una 'passatella' versione Alemanno, per cui esplode la rissa per lo sguardo ad una ragazza o la negazione di una sigaretta, aver realizzato sagra permanente della somministrazione, aver concesso con la delibera di Bordoni sul commercio il trasferimento e accorpamento di licenze per la somministrazione, non aver creato modi e luoghi di aggregazione a partire da interessi, emozioni, culturali, artistiche e di spettacolo che intrattengono i giovani e meno giovani non solo attorno ad una birra e al rito dello sballo ma ad un'emotività anche di gruppo ma alternativa all'assunzione di alcolici, ha potenziato antropologicamente il costume, lo stile di stare insieme per passare una serata con gli altri".

Lo dichiara in una nota il consigliere Pd al Comune di Roma Athos De Luca

"In sostanza la cultura mercantile della Giunta Alemanno, di incentivare tutte le attività di facile reddito come la monocultura di locali di somministrazione è alla base della degenerazione della movida in un fenomeno di ordine pubblico, rispetto al quale bisogna agire in due direzioni: nell'immediato assicurando una presenza fisica e massiccia della vigilanza per controllare i fenomeni di degrado e dall'altro lavorare per implementare le occasioni attrattive di carattere culturale, artistico, di spettacoli che possano trasformare i motivi di incontrarsi, stare insieme e godere di emozioni ed atmosfere per le quali le bellezze del Centro Storico di Roma sono solo un palcoscenico straordinario. Questa sfida culturale purtroppo non è alla portata di Bordoni e Alemanno che vorrebbero trasformare persino le magiche ville storiche in luoghi di bivacco e somministrazione. Se ci fosse ancora Nicolini potrebbe suggerirgli come si possono aggregare migliaia di persone nel cuore di Roma con la cultura, lo spettacolo e l'arte. Questo compito spetterà a chi governerà Roma dal prossimo anno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, De Luca: "Fallimento culturale di Alemanno"

RomaToday è in caricamento