menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sergio Massimini: foto Anpi provinciale

Sergio Massimini: foto Anpi provinciale

Roma piange Sergio Massimini: partigiano combattente, fu in prima linea nella guerra di Liberazione

Si è spento il partigiano Sergio Massimini. Classe '23, dopo l'arrivo degli Americani, si arruolò con la V Armata del Generale Clark, con cui combatté fino alla Liberazione della Capitale

Si è spento Sergio Massimini, partigiano combattente classe 1923. E' stata la sezione ANPI Orlando Orlandi Posti, del Mucipio III, a diramare la notizia del decesso, aggiungendo che sarà ricordato sempre "con grande affetto per il suo coraggio e per la sua grande umanità".

Sergio Massimini, come sottolineato dall'ANPI Provinciale, "ha fatto parte della Resistenza a Roma fino alla liberazione della città, nei GAP. Tra le altre cose con la sua squadra salvò dalla deportazione numerosi ebrei con azioni di sbiombatura dei treni diretti al nord e la liberazione dei prigionieri. Dopo il 4 giugno del '44, liberata Roma, si arruolò nel Corpo Italiano di Liberazione e combatté sulla Linea Gotica". 

La sezione del III Municipio ha ricordato che, con l'arrivo degli Americani, "i arruolò con la V Armata del Generale Clark combattendo sino al 25 aprile 1945. Successivamente Sergio Massimini ha avuto ruoli importanti nel Partito Socialista romano e durante la sua lunga militanza politica è sempre stato "un convinto sostenitore – ha rimarcato l'ANPI provinciale – dell'unità  di azione tra socialisti e comunisti".

Ancora non sono noti il luogo e la data dei funerali a cui, l'Associazione Nazionale dei Partigiani, ha già dichiarato di voler prender parte col proprio medagliere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento