Politica

Morte Saviotti, Alemanno: "Era una persona straordinaria"

Il sindaco Gianni Alemanno sostiene che Pietro Saviotti "aveva cuore oltre che cervello"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Una cosa scellerata, non ci posso credere". Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito all'iniziativa del leader di Casapound, Gianluca Iannone. Il primo cittadino di Roma si è recato a rendere omaggio al magistrato alla camera ardente in corso nella sala Occorsio del tribunale di piazzale Clodio. "Saviotti - ha aggiunto - aveva cuore oltre che cervello. Era una persona straordinaria, con lui stavo coltivando un' amicizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Saviotti, Alemanno: "Era una persona straordinaria"

RomaToday è in caricamento