rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica

Carla Di Veroli: funerali a Roma, poi la sepoltura sarà in Israele

La notizia è stata comunicata dal figlio Jonathan Limentani: "E' per onorare un Suo desiderio e per volontà della famiglia"

Carla Di Veroli, l’ex assessora e vicepresidente del Municipio VIII, trovata priva di vita nella sua abitazione alla Garbatella, non sarà seppellita a Roma, ma in Israele. Perchè questa era la sua volontà.

“La nostra famiglia è stata dolorosamente colpita dall’improvvisa e tragica scomparsa di mia madre, Carla Di Veroli” ha reso noto Jonathan Limentani il figlio dell’ex assessora che, durante l’amministrazione di Ignazio Marino, è stata anche delegata alla Memoria di Roma Capitale.

Tanti messaggi di affetto

La scomparsa della Di Veroli, un punto di riferimento per la comunità ebraica romana, ha suscitato una grande ondata emotiva. Tanti sono stati i commenti, diffusi anche via social, delle persone che sono rimaste colpite dal suo decesso. E tanti, di conseguenza, sono stati gli attestati inoltrati alla famiglia. 

“Siamo sostenuti nel nostro grave dolore dalle innumerevoli espressioni di affetto pervenuteci, delle quali siamo profondamente grati. Tutte le testimonianze di conforto e stima ricevute, riconfermano quanto questa straordinaria donna è stata -e sarà sempre- un esempio di energia, creatività e dedizione nello svolgimento di ruoli pubblici. Soprattutto, emerge come Carla di Veroli è un esempio di donna che sapeva sempre affermare con coraggio, orgoglio e senza compromessi la propria identità ebraica” ha scritto il figlio.

Funerale a Roma sepoltura in Israele

Da Gerusalemme, dove Limentani vive, è così stato annunciato che “Carla Di Veroli verrà sepolta in Eretz Israel, per onorare un Suo desiderio e per volontà della famiglia”. Il funerale, ha aggiunto sempre il figlio dell’ex assessora, “ si terrà a Roma, in prossimità del trasferimento in Israele. La data esatta della cerimonia funebre sarà comunicata quanto prima, in base al completamento delle necessarie procedure già avviate in Israele e in Italia”.

Punto di riferimento per la comunità ebraica

Carla Di Veroli è stata rinvenuta priva di vita all'età di 59 anni.  “Piangiamo una grande donna, combattente e coraggiosa e con un immenso cuore ebraico”. Ha dichiarato in occasione della sua comparsa è Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma. L'ex assessora municipale, figlia del partigiano Angelo Di Veroli, è stata anche nipote di Settimia Spizzichino, l'unica donna sopravvissuta alla deportazione del Ghetto.  
 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carla Di Veroli: funerali a Roma, poi la sepoltura sarà in Israele

RomaToday è in caricamento