rotate-mobile
Politica

Montino: "Alemanno scarica proprie macerie su altri"

"Oggi, in veste di smemorato di Collegno, compie la sua metamorfosi scrivendo una lettera al Prefetto in cui denuncia i profondi mali della Capitale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“Fino a quando Alemanno era un semplice militante della destra tutte le colpe, compresi i brutali omicidi, erano del sindaco della Capitale, Veltroni. Oggi, in veste di smemorato di Collegno, compie la sua metamorfosi scrivendo una lettera al Prefetto in cui denuncia i profondi mali della Capitale. Parla di commercio abusivo, comportamenti illegali, prostituzione e problemi legati all’abuso di alcol e movida. Ma non ci sarebbe bisogno di scomodare il Prefetto, i Carabinieri, la Polizia di Stato per compiti che possono e devono essere svolti dai vigili urbani e da lui stesso. Sarebbe nelle responsabilità di ogni sindaco, compreso quello della Capitale, assicurare la legalità e il decoro della città che amministra. Dica piuttosto cosa intende fare e se è capace di farlo. Racconti il motivo per cui è fermo e chiede agli altri di fare le cose che spettano a lui. O pensa di continuare fino al 2013 scaricando sugli altri le proprie macerie? Quella al Prefetto è una dichiarazione spontanea di resa che certifica il suo fallimento dopo quattro anni di amministrazione. Lo diciamo da tempo; ora lo dice anche Alemanno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montino: "Alemanno scarica proprie macerie su altri"

RomaToday è in caricamento