Politica

Monti Ortaccio, Santori: "Ripristino dell'area"

"In caso contrario l’area venga acquisita al patrimonio pubblico di Roma Capitale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“A seguito delle verifiche della Polizia Locale di Roma Capitale, è finalmente scoccato il momento di emanare immediatamente un’ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi alla società che gestisce il sito di Monti dell’Ortaccio, luogo sciaguratamente indicato dal prefetto Sottile per la possibile discarica provvisoria di Roma. In caso contrario dovranno scattare le ulteriori procedure indicate dalla normativa, che prevede che l’area venga acquisita al patrimonio pubblico di Roma Capitale”.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale in merito alle nuove verifiche, condotte dal XV Gruppo della Polizia Locale, che hanno confermato che i lavori sono privi di autorizzazione, verifiche già inoltrate alla Procura della Repubblica.

“Impossibile attendere oltre per attuare un meccanismo legale che consentirà finalmente di allontanare dalla zona di Valle Galeria il pericolo della costruzione di una nuova discarica. I residenti si sono espressi chiaramente e hanno detto il loro ‘no’. E dal no corale già espresso anche da Roma Capitale, Provincia di Roma e Regione Lazio sull’ipotesi di costruire la discarica provvisoria di Roma Monti dell’Ortaccio, si passi alla politica attiva e ai fatti, si pianifichino soluzioni adeguate al risanamento e al rilancio dell’intero quadrante a nord ovest della città, e si proceda per soluzioni alternative”, conclude Santori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monti Ortaccio, Santori: "Ripristino dell'area"

RomaToday è in caricamento