Politica

Roma punta sui monopattini in sharing: saranno al massimo 16mila e potranno circolare sulle ciclabili

La Capitale ha aperto il mercato, Raggi: "Incentiviamo forme di mobilità integrata e sostenibile". L'assesore Calabrese: "Siamo capofila del servizio"

La mobilità dolce, alternativa e sostenibile per disincentivare l’uso dell’automobile e alleggerire il trasporto pubblico che nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus è a capacità limitata. Il Comune, oltre che sui 150 chilometri di ciclabili transitorie, punta anche sui monopattini elettrici in sharing.

Roma punta sui monopattini elettrici in sharing 

Il mercato è stato aperto e, a pochi giorni dalla pubblicazione del bando, sono pervenute le prime manifestazioni d'interesse per l’avvio del servizio di sharing a flusso libero.
 
“Abbiamo aperto il mercato agli operatori interessati a investire nel settore e allo stesso tempo incentiviamo forme di mobilità integrata e sostenibile. Tutti gli operatori dovranno rispettare requisiti minimi, come il limite di mezzi, le regole sulla circolazione e la comunicazione dei dati di servizio in tempo reale per un monitoraggio costante dei mezzi” – ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Monopattini in sharing: saranno massimo 16mila in tutta la città

Il progetto prevede una fase sperimentale di due anni: saranno al massimo 16mila, da un minimo di 750 a un massimo di 1000 mezzi per operatore, i monopattini elettrici che potranno circolare in città. Ciascun mezzo dovrà essere localizzato in tempo reale e gli operatori dovranno garantire anche la copertura assicurativa per l'uso dei dispositivi oltre che comunicare i dati in tempo reale a Roma Capitale. 

Ciclabili aperte ai monopattini elettrici

“Con questa manifestazione d’interesse abbiamo promosso un nuovo modello di sharing. Di fatto Roma – ha sottolineato l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese - si candida a capofila nell’offerta di questo servizio. Abbiamo avviato anche il primo piano straordinario per realizzare nuove piste ciclabili transitorie, dove potranno circolare anche i monopattini. I primi cantieri sono già partiti giovedì in zona Eur”. 

“Roma si conferma città in prima linea e aperta agli operatori di sharing, anche per i monopattini. Un servizio in più – ha aggiunto il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno - per supportare il trasporto pubblico tradizionale e ridurre il traffico privato”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma punta sui monopattini in sharing: saranno al massimo 16mila e potranno circolare sulle ciclabili

RomaToday è in caricamento