Alberi, il Campidoglio dà i numeri: "Monitorate 36500 piante, 448 quelle abbattute"

Obiettivo: mettere in sicurezza 82mila alberi

Alberi potati: foto L. Manciati

Pronti ad assumere nuovi giardinieri e determinati a proseguire nella strada intrapresa. Dopo le recenti polemiche sulla manutenzione degli alberi, i pentastellati tirano una linea. E forniscono i numeri sulle operazioni sin qui condotte.

Il monitoraggio

Secondo le stime del Campidoglio sono circa 36.500 le piante ad alto fusto monitorate nel corso degli ultimi sei mesi. Seimila al mese, più o meno trecento al giorno sono i pini, i platani, le robinie e gli olmi sottoposti al Visual tree assessment. Si tratta di una "una valutazione visiva su basi biomeccaniche".

Il Visual tree assessment

In sostanza gli alberi di primaria grandezza vengono schedati per rilevare, su ciascuna pianta, le condizioni di salute. Tramite sistema GPS si procede quindi alla geolocalizzazione dell'albero. Una volta determinati i parametri sulla salute e la staticità, si indica il tipo di intervento e l'eventuale grado di urgenza. In base a questa meotodologia, sulle 36.500 alberature visionate, quelle che sono state potate sono 1100, mentre 586 sono stati gli interventi d'urgenza. Tra questi, ci sono anche 448 abbattimenti. "Poco più dell'1% sul totale delle piante analizzate".

Le promesse dell'amministrazione

L'obiettivo del Campidoglio resta quello di "mettere in sicurezza più di 82mila alberi della Capitale - ha ribadito l'assessora all'Ambiente Pinuccia Montanari -  Siamo a lavoro per mantenere in buona salute gli alberi della nostra città, che risulta essere una delle più verdi d’Europa con i suoi 44 milioni di metri quadrati di verde pubblico". Per migliorare la gestione del verde "abbiamo anche assunto 22 nuovi giardinieri e ne assumeremo altri 80 per arrivare, a breve, fino a 100 assunzioni" ha promesso l'assessora comunale, che si è dichiarata pronta a rilanciare Roma come "Giardino d'Europa".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le perplessità

Resta da valutare se, il Visual tree assessment sia una tecnica sufficiente a garantire una maggiore sicurezza. La frequenza con cui gli alberi monitorati sono stati abbattuti dal vento, lascia qualche perplessità. Soprattutto perchè, con la metodologia "a vista", risulta difficile valutare le condizioni degli apparati radicali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento