Politica La Storta / Via del Prato della Corte, 1125

Migranti al posto della Protezione Civile, la Regione smentisce: "Bufala pre elettorale"

Nessun centro di accoglienza in via Prato della Corte: a precisarlo l'assessora al Bilancio, Alessandra Sartore. Il Pd: "Smontato giocattolo elettorale di chi soffia su ansie e disagio sociale"

Migranti al posto della Protezione Civile: è questa la voce che per giorni ha riscaldato gli animi di Roma Nord. Il centro di accoglienza, in base alle indiscrezioni raccolte da alcuni esponenti del centrodestra, sarebbe dovuto sorgere in via Prato della Corte, 1125: in un complesso ristrutturato e destinato alle funzioni direttive e operative regionali della Protezione Civile, nonché a quelle di formazione permanente del volontariato. 

Migranti al posto della Protezione Civile

Un cambio di destinazione, arrivato nel bel mezzo dell'emergenza incendi, che aveva sollevato aspre polemiche: centrodestra schierato contro l'arrivo dei migranti nel Parco di Vejo, insieme pure al vicino Comune di Formello. "C'è l'accordo tra Regione Lazio e Viminale" - sostenevano "pronti a fare le barricate". 

Centro di accoglienza nel Parco di Vejo: la smentita

Ieri la smentita della Pisana. Durante la Commissione Bilancio l'assessora Alessandra Sartore ha pubblicamente dichiarato  che Regione non ha mai concesso la disponibilità al Viminale per l'utilizzo della sede della Protezione Civile di Prato della Corte per un centro di accoglienza migranti. 

"A questo - hanno scritto in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo Pd alla Pisana, e Daniele Torquati, capogruppo Pd in Municipio XV - ha anche aggiunto che la Regione Lazio non è neanche nelle intenzioni di pensarlo in futuro".

Centro di accoglienza in via Prato della Corte: "Bufala pre elettorale"

Dunque nel Parco di Vejo nessun migrante al posto della Protezione Civile. Ipotesi scartata e polemica politica che non si esaurisce: "Anche se in queste ultime settimane abbiamo assistito al triste spettacolo di chi alimenta le paure dei cittadini e soffia sul fuoco del disagio, possiamo oggi asserire invece che con le dichiarazioni dell'Assessore - hanno concluso Valeriani e Torquati - viene smontato un giocattolo elettorale: quello di chi pensa di recuperare voti attraverso l'ansia dei cittadini. Era una bella bufala pre elettorale"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti al posto della Protezione Civile, la Regione smentisce: "Bufala pre elettorale"

RomaToday è in caricamento