Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Accoglienza, 16enne albanese ospitato dai vigili: "Il Comune non ha posto"

Appena arrivato da Brindisi si è rivolto al Comando del X gruppo Mare di Ostia. I sindacalisti di Ospol: "Non è un caso isolato, al momento altri 20 migranti stazionano presso i Comandi. Il Comune faccia qualcosa"

L'unico tetto che ha trovato è il Comando di Ostia dei vigili urbani. Nemmeno un posto libero nelle strutture di accoglienza del Comune di Roma per un minorenne di 16 anni, albanese, appena arrivato in Italia. "Si è presentato al Comando mercoledì scorso chiedendo assistenza e spiegando che era arrivato da Brindisi e non sapeva dove dormire - raccontano i sindacalisti dell'Ospol Polizia Locale - è stato subito preso in carico dal Nae che ha attivato la procedura con il Tribunale dei Minori e i servizi sociali"

Ma per il ragazzino non si è riusciti a trovare neanche un letto. "Abbiamo allestito una brandina negli uffici di via Capo delle Armi e chiesto coperte alla Caritas per dargli un posto dove dormire e mangiare. Un collega l’ha portato in un centro sportivo per fargli fare una doccia". Un caso che non sarebbe isolato secondo quanto denunciato da Ospol. "Sono una ventina i minori ospitati dai gruppi della Polizia Locale in tutta Roma. Siamo obbligati a dare assistenza a un minore, ma ci sono dei problemi d’igiene, decoro e sicurezza. Se il ragazzo si fa male ne rispondiamo noi". Una ventina di ricoveri nelle ultime 48 ore, come ci spiega il presidente di Ospol, Luigi Marucci: "E' un flusso continuo, noi non siamo in grado e non abbiamo le competenze per poterli accogliere. Chiediamo che il Comune si faccia carico del problema. Non possiamo andare avanti così". 

A commentare la denuncia del sindacato, il capogruppo Fdi-An in Campidoglio, Fabrizio Ghera. "A pochi giorni dal Consiglio straordinario su via Cupa, seduta nella quale il M5S e il Pd hanno votato insieme per bocciare l'Odg presentato da Fratelli d'Italia proprio per fronteggiare la vicenda migranti, riteniamo che questo tema dovrebbe essere in cima all'agenda politica del sindaco. Il caso emblematico, sollevato dall'Ospol, che riguarda un minore albanese di 16 anni che giunto da Brindisi ha cercato accoglienza e nessuna struttura del Comune di Roma può accoglierlo perchè senza posti disponibili, conferma che Roma non è più in grado di accogliere. Grillini e sinistra se ne facciano una ragione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza, 16enne albanese ospitato dai vigili: "Il Comune non ha posto"

RomaToday è in caricamento