Metro A, il ministero frena su riapertura Spagna: "Manca collaudo". Atac: "Mai detto il contrario"

Il Mit smentisce Atac su frase che Atac, in commissione Mobilità, non ha mai pronunciato

Il ministero smentisce Atac, Atac smentisce il ministero. Sull'annuncio di riapertura della stazione Spagna della metro A, si consuma l'ennesimo battibecco tra Campidoglio e palazzo Chigi. Oggi in commissione Mobilità il punto sulle condizioni degli impianti di accesso delle tre fermate chiuse da un mese: Spagna, hanno detto da Atac, dovrebbe riaprire in settimana. In tempo, salvo sorprese, per il weekend lungo di Pasqua e Pasquetta. 

Otis, la società produttrice degli impianti sta effettuando dei controlli di sicurezza sulle scale mobili, e ha dato il suo via libera a 4 scale su 6 presenti a Spagna. Tra domani e mercoledì poi le carte passeranno nelle mani dell'Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi), organo periferico del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che darà (o meno) l'ok finale, e propedeutico, alla riapertura. 

"È assolutamente destituito di fondamento che l'Ustif, l'Ufficio speciale trasporti a impianti fissi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, abbia ‘liberato' alcune scale mobili delle stazioni della metropolitana di Roma, come risulta essere stato riportato da Middei nel corso della seduta della Commissione capitolina Mobilità" ha scritto il Mit in una nota ufficiale. In Commissione però non è mai stato detto questo. Il direttore legale di Atac, Franco Middei, ha specificato che si è ancora in attesa dell'ok di Ustif, atteso per metà settimana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di un equivoco indotto da una notizia riportata erroneamente a valle dell'audizione di un dirigente Atac durante la Commissione Mobilità che si è svolta oggi con i consiglieri di Roma Capitale" precisa poi Atac in una nota di ulteriore replica. Che l'annuncio di riapertura sottintendesse la verifica di Ustif è stato effettivamente chiarito durante la commissione. Piuttosto, quello del ministero sembrerebbe un modo di frenare gli entusiasmi dell'azienda dei trasporti: l'ultimo ok è di un organismo del Governo. Senza quello, non si può cantare vittoria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento