Politica

Cantieri chiusi della metro C, interviene Tronca: tavolo tecnico al ministero

Alla richiesta del commissario, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato la sua disponibilità a riaprire un tavolo tecnico. "E' determinante"

Aprire un tavolo tecnico presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per risolvere il nodo complicato della metro C. E' servito l'intervento del commissario capitolino Francesco Paolo Tronca per aprire la possibilità di uscire dall'intricata vicenda della chiusura dei cantieri dell'infrastruttura capitolina. Una decisione presa dopo l'incontro che si è tenuto lo scorso 14 dicembre in Campidoglio tra il sub Commissario Pasqualino Castaldi e gli esponenti del Consorzio Metro C. E dal ministero è arrivata la disponibilità a proseguire.

"La riapertura del tavolo istituzionale si rivela determinante in quanto consente, da un lato, di riprendere l'interlocuzione tra committente e appaltatore, interrotta da tempo, dall'altro, di verificare la possibilità di sbloccare le risorse allocate presso il fondo rotativo dedicato alla copertura finanziaria dei vari stati di avanzamento lavori" ha spiegato il Campidoglio in una nota. "Il Mit si è dichiarato prontamente disponibile alla prosecuzione dei lavori del tavolo".

I cantieri, proprio come annunciato all'inizio di dicembre dal consorzio, sono chiusi da martedì. Alla base dello stop, "gravi inadempimenti dell'amministrazione". In particolare mancati pagamenti per circa 200 milioni di euro: 185 milioni di euro la somma calcolata fino alla fine di giugno, 30 milioni di euro di "maturati interessi di ritardato pagamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri chiusi della metro C, interviene Tronca: tavolo tecnico al ministero

RomaToday è in caricamento