Politica San Giovanni / Via dell'Amba Aradam

Metro C, stazione di via dell'Amba Aradam intitolata al partigiano Marincola: sì dell'Assemblea Capitolina

L'Aula Giulio Cesare ha deciso di dedicare la stazione metropolitana al partigiano nero. Raggi: "Questa mozione oggi ha soprattutto un valore simbolico". La proposta non era passata in Municipio VII

Il Campidoglio approva. La stazione della Metro C, in via dell’Amba Aradam, sarà dedicata al partigiano nero Giorgio Marincola. La maggior parte dei consiglieri pentastellati ha sostenuto la linea che, pochi giorni prima, la Sindaca aveva indicato. E che oggi Raggi è tornata a ribadire all’Assemblea Capitolina.

Il voto dell'Aula

Bisogna “andare oltre i tecnicismi” perchè “questa mozione oggi ha soprattutto un valore simbolico” ha spiegato la Sindaca, rinserrando i ranghi della sua maggioranza. L’operazione è riuscita: solo un paio di consiglieri pentastellata non hanno firmato la proposta portata in Campidoglio dai grillini Maria Agnese Catini e Giuliano Pacetti.

“La mozione approvata oggi in Campidoglio è un segnale che ci dà grande orgoglio e soddisfazione, un gesto onorevole che la nostra città compie nel solco della memoria di una importante pagina della sua storia” ha dichiarato, a margine della votazione, il gruppo PD del Campidoglio. La proposta era anche transitata per il Municipio VII. Nel parlamentino di Cinecittà, però, la maggioranza aveva deciso di astenersi.

La posizione del M5s municipale

“Non era in linea con la toponomastica. Il nome di una stazione metropolitana, in primo luogo, è quello di fornire indicazioni riconducibili al territorio circostante” ha spiegato Roy Andrea Guido, capogruppo grillino del Municipio VII. “La storia di Marincola è importante, però la via associata al suo nome si trova a Cesano” e quindi non a San Giovanni. Una posizione ribadita in aula Giulio Cesare anche dalla presidente Lozzi, che ha tenuto a precisare come, nel suo territorio, “dall’inizio della consiliatura sono stati votati 22 atti sull’antifascismo”. Una sottolineatura fatta, evidentemente, per sgomberare il campo da eventuali fraintendimenti.

L'astensione dei grillini

La posizione del Municipio VII, in aula Giulio Cesare, ha comunque trovato la sponda di due consiglieri pentastellati. Gemma Guerrini, la prima firmataria della mozione con cui si puntava a realizzare un “Museo sul fascismo”, ha motivato la propria astensione spiegando che “Non è con queste operazioni di maquillage cittadino che si riscrive la storia”. L’altro consigliere grillino che si è astenuto è stato Enrico Stefàno. "Marincola merita un'attenzione maggiore rispetto a una via a Cesano - ha dichiarato Stefàno - ma la risposta non può essere intestargli una stazione della metropolitana, che segue da sempre regole diverse e cioé la toponomastica”.

Una posizione sul fascismo

L’Assemblea Giulio Cesare, al netto di 4 astensioni e 3 voti contrari, ha preso una decisione netta. “All'Aula si chiede di prendere posizione rispetto a una parte della storia che talvolta viene negata, rivista o manipolata. Non si chiede il tecnicismo, che poi si risolve” ha ricordato la Sindaca, intervenendo prima del voto. La maggior parte dei suoi consiglieri l’ha seguita. Niente stazione Amba Aradam, l'altopiano montuoso del Tigré dove 84 anni fa 20.000 etiopi vennero massacrati dai gas e dai bombardamenti della guerra coloniale. “Roma è orgogliosamente antifascista”ha ribadito la Sindaca. E Giorgio Marincola, il partigiano nero ucciso nel 1945, in una delle ultime rappresaglie naziste in Italia, avrà una fermata metropolitana dedicata alla sua memoria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro C, stazione di via dell'Amba Aradam intitolata al partigiano Marincola: sì dell'Assemblea Capitolina

RomaToday è in caricamento