rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Metro C, stazione San Giovanni apre entro i primi di aprile. Cambiano le linee di superficie

L'annuncio è di Enrico Stefano, presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale. Ecco come cambiano i bus della zona

"Primi treni entro fine del 2017" era la promessa dell'amministrazione a fine marzo 2017. "Fine febbraio, massimo primi di marzo del 2018", l'ultima data fissata dall'amministratore unico di RomaMetropolitane a dicembre, quando ormai la promessa di marzo era diventata vecchio. In mezzo numerose indiscrezioni, tweet e promesse varie.

Ora, con l'avvicinarsi della data e in assenza di notizie arriva un nuovo circoletto rosso sul calendario. A metterlo, facendo così chiarezza nel silenzio di queste ultime settimane, è il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale, Enrico Stefano (M5S): "La stazione metro C di San Giovanni aprirà al più tra un mese e mezzo da oggi, due al massimo, a fine marzo-inizio aprile".

Video - La nuova stazione metro C di San Giovanni

"Uno shock sulla metro A"

Un'apertura attesissima quella della stazione di San Giovanni che, spiegano i tecnici dell'Agenzia della mobilità "porterà uno shock sulla metro A: sulla C oggi ci sono 50mila passeggeri al giorno e ci aspettiamo un raddoppio fino a 100mila. La metà di questo si riverserà sulla A che dovrà essere in grado di riceverla, e lo è". Per il presidente della commissione, Enrico Stefano (M5S), "ci saranno delle difficoltà ma è stato fatto un lavoro di riordino sulla rete di superficie che servirà proprio a mitigare eventuali disagi. Per esempio la nuova linea 77 che collegherà le tre linee di metropolitana"

Metro C, tra varianti e ritardi: storia della stazione San Giovanni

Cambiano le linee

L'impegno e la nuova data d'apertura sono arrivati nel corso della seduta della commissione che ha esaminato le modifiche alle linee di superficie. Quattro le linee interessate. Saranno modificate le linee 51 e 81, sarà istituito il nuovo bus 77 e soppressa la linea 673. Per quanto riguarda le modifiche ai bus, spiegano dall'Agenzia, "il 51 oggi fa capolinea a Lodi e porta in Centro, con l'apertura della stazione partirà da San Giovanni, con un risparmio di chilometri e tempo. Il capolinea dell'81 verrà spostato da Malatesta a Lodi dove oggi c'è il 51. L'itinerario più breve e veloce consentirà di risparmiare due vetture per utilizzarle altrove: tagliando l'81 resterà il 412 fino a Lodi. Poi vorremmo istituire una nuova linea, la 77, che parte da Piramide e poi va dritta per via Marco Polo e via Cilicia, fa una fermata a San Giovanni e poi ritorna al capolinea unico di Piramide, collegando le metro A, B e C. Infine ci sarà la soppressione della linea 673, che va da Rho a piazza Zama, e sul tratto scoperto sarà sostituita dal 715". 

Stazione San Giovanni: la visita di Raggi

I chilometri si spostano in periferia? 

In questo modo spiegano i rappresentanti dell'Agenzia per la Mobilità "si risparmiano circa 300mila chilometri (297mila per la precisione) che pensiamo di restituire alla periferia del V, VI e VII Municipio. Per ora sono solo progetti, ma pensiamo di prolungare la linea 058 da una parte fino a Tor Vergata e dall'altra fino a Ponte Mammolo-Rebibbia, come chiedono i cittadini, e poi di prevedere a Tor Bella Monaca, Ponte di Nona e nel resto del territorio nuovi collegamenti con le ferrovie dove mancano e potenziamenti dove già esistono".

La nuova stazione della metro C di San Giovanni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro C, stazione San Giovanni apre entro i primi di aprile. Cambiano le linee di superficie

RomaToday è in caricamento