menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rendering dell'interno della fermata Fori Imperiali

Rendering dell'interno della fermata Fori Imperiali

Metro C, 30 scale mobili e 14 ascensori ad Amba Aradam e Fori Imperiali: la Thyssenkrupp vince il bando

Assegnato il bando di gara per le infrastrutture che permetteranno il movimento interno dei passeggeri alle due archeostazioni

Una commessa da 3,5 milioni di euro, 30 scale mobili e 14 ascensori per le due nuove fermate della metro Ca, completando la tratta fino a Fori Imperiali, con una capacità di trasporto fino a 400.000 persone al giorno. A vincere il bando per le infrastrutture che garantiranno il movimento interno delle future stazioni della metropolitana Amba Aradam/Ipponio e Fori Imperiali, è l'azienda Thyssenkrupp Elevator Italia. 

"Rappresenta la più importante opera pubblica realizzata in Italia negli ultimi 20 anni e noi siamo orgogliosi di prendervi parte - commenta Luis Vos, Amministratore Delegato di thyssenkrupp Elevator Italia – al progetto lavoreranno i nostri tecnici specializzati e formati per integrare al meglio gli impianti nei delicatissimi contesti archeologici della Capitale.”

Alla fermata di Amba Aradam/Ipponio, la cui apertura è prevista da cronoprogramma per il 2022, saranno installati tre ascensori e 14 scale mobili di cui una raggiungerà la lunghezza di 25 metri. Anche questa stazione, come la vicina San Giovanni, sarà infatti trasformata in un vero e proprio museo in cui saranno visibili reperti storici di altissimo valore culturale come la "domus del centurione". La fermata di Fori Imperiali, adiacente al Colosseo, sarà invece dotata di 16 scale mobili e 8 ascensori che consentiranno a turisti e cittadini di emergere dal sottosuolo ritrovandosi nel cuore dell’antico Impero Romano.

"Sono molto fiero di questo risultato perché è il frutto di una trattativa durata diversi anni, ritengo sia la naturale conseguenza dell’ottimo lavoro svolto in passato, in un contesto estremamente delicato - afferma Omar Riva, Direttore Operativo di thyssenkrupp Elevator Italia – con le nostre competenze siamo in grado di garantire una notevole riduzione dei tempi di fermo impianto, risolvendo la maggior parte dei guasti entro il primo quarto d’ora dall’intervento,  questo ci permette di offrire una funzionalità degli impianti superiore al 98% grazie alla competenza dei nostri tecnici che ogni anno partecipano ad oltre 3.700 ore di formazione tecnica e più di 2.000 ore di formazione sulla sicurezza, oltre al supporto del nostro International Technical Service ITS che ci consente di intervenire su tutti gli impianti, di qualunque marca e modello".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento