Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Metro C bocciata: si lavora ad oltranza per avere una nuova data

Oggi alle 11, secondo quanto assicurato dalle imprese al sindaco Marino, dovrebbero arrivare i documenti in risposta ai problemi avanzati dal ministero

Una nuova giornata di passione per la metro C. Dopo la bocciatura di ieri da parte del ministero, giunta a tre giorni dalla data fissata per l'apertura, e dopo la dura presa di posizione del sindaco che prima ha 'occupato' il Ministero delle Infrastrutture, ottenendo il verbale e poi ha blindato le aziende in CAmpidoglio, chiedendo loro spiegazione, oggi è la giornata in cui si cercherà una risposta definitiva per l'apertura.

Alle 11 un primo momento verità. Il sindaco Marino ieri ha infatti ricevuto rassicurazioni dalle imprese in base alle quali oggi avrebbero presentato tutti i documenti necessari per attestare che le criticità evidenziate sono in realtà già risolte durante la fase di pre esercizio. Se questi documenti arriveranno verranno poi trasmessi al ministero, già allertato dagli uffici del Campidoglio. Così Marino: "Ho chiesto di riunirci ad oltranza. Non è più tempo dei rinvii, dei muri di gomma, dei rimpalli di responsabilità. Vanno date risposte serie e tutti insieme, dal Comune alle aziende a chi deve dare l'ok dobbiamo dare un segnale importante ai cittadini. Io personalmente non mollerò la presa fino a quando non avremo una data definitiva".

Difficile infatti pensare che tutto si risolva entro sabato. La data dell'11 ottobre sembra quindi essere definitivamente saltata.

Sempre ieri il primo cittadino nel corso della conferenza stampa ha espresso tutta la sua rabbia."Sto continuando a lavorare perché apra la metropolitana e vinca Roma", assicura Marino, che ha "voglia di prendere a calci nel sedere alcune persone", ma non rinuncia ancora a inaugurare la linea C sabato, riservandosi in caso contrario di rivalersi sulle imprese.

I MOTIVI PER CUI IL MINISTERO HA BOCCIATO LA METRO C

DI SEGUITO TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DI QUESTA GIORNATA

ORE 11.30 L'Assessore alla Mobilità e ai Trasporti Guido Improta in esclusiva al Gr di Tele Radio Stereo 92.7 dichiara: "I tecnici stanno  preparando la documentazione. Il nostro obiettivo è aprire la metro in condizioni di massima sicurezza per evitare che si ripeta quello che è accaduto con la linea B1. C'è ancora qualcosa da mettere a punto, ma siamo tutti impegnati affinchè questo avvenga nel più breve tempo possibile, ma mai a scapito della sicurezza e della  affidabilità del sistema. Io mi auguro che se non riusciamo entro sabato ad avere tutte le autorizzazioni del caso, lo slittamento possa essere contato nel giro di giorni e non di settimane. Apriremo la metro C entro Ottobre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro C bocciata: si lavora ad oltranza per avere una nuova data

RomaToday è in caricamento