Metro Barberini, riaperta ma solo a metà: "Una farsa. Ora Raggi pensi a rimborsi"

Depositato in aula un altro atto per chiedere forme di indennizzo agli esercenti della zona. Intanto la metro riapre, ma due scale mobili sono comunque fuori uso

Barberini riaperta ma solo in uscita

In Consiglio oggi è arrivato un altro atto sul tema: le opposizioni di centrosinistra chiedono alla giunta di accelerare sui rimborsi. Una qualche forma di indennizzo per quei commercianti che hanno perso fino al 70% di incassi con la chiusura per quasi un anno della metro Barberini. Da oggi la stazione ha riaperto sì ma soltanto a metà: delle sei scale mobili infatti due sono ancora fuori uso. Gli utenti quindi possono solo uscire e non entrare. 

Due gli accessi aperti: quelli in piazza davanti al cinema Barberini, presieduti da due operatori Atac, uno per lato, pronti a fermare gli utenti ignari che nella metro appena resuscitata si può solo uscire. Ci sono anche dei cartelli dove è scritto chiaro. E sono transennati gli accessi di via Veneto e quello all'angolo con via di San Basilio. Ma tra gli utenti, come documentato in un video dall'agenzia Dire, serpeggiano comunque rabbia e stupore. In tanti senza saperlo sono costretti a tornare a piedi a Spagna o Repubblica per imboccare la via di casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre in Consiglio comunale la parte politica torna a chiedere un risarcimento per il tessuto commerciale del territorio. "Ho già depositato un nuovo atto in Aula, con la firma dei colleghi del Partito Democratico per detrazioni su imposte o vere e proprie forme di indennizzo" spiega la capogruppo della civica Roma torna Roma Svetlana Celli. Una mozione di indirizzo molto simile era già andata al voto, e bocciata, lo scorso novembre. Venne invece approvata quella per i commercianti di piazza della Repubblica, dove lo stop della fermata durò quasi quanto quello di Barberini facendo altrettanti danni. I risarcimenti però non sono stati mai messi a punto. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento